Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

Mercati finanziari, tutto dipende dall’esito del conflitto in Ucraina

Secondo Fabiana Fedeli (M&G) ci troviamo di fronte a un bivio. La durata e l’eventuale risoluzione della guerra sono i fattori determinanti. Per gli investitori ha tre consigli: diversificare, all’interno dell’equity rimanere selettivi e puntare alle tematiche di lungo termine, come infrastrutture ed energie rinnovabili. 

Valerio Baselli 25/03/2022 | 11:08
Facebook Twitter LinkedIn

 

 

Ci troviamo in un momento estremamente complicato: guerra tra Russia e Ucraina con potenziale escalation, boom dell’inflazione, i cambi di rotta nella politica monetaria, una crisi sanitaria di cui non si parla praticamente più ma che è tutt’altro che finita. Quali sono i principali fattori di rischio da tenere sotto controllo in questo momento? E quali settore potrebbero reggere meglio questi colpi?

Dallo scoppio del conflitto la Borsa di Mosca è crollata, trascinando con sé le strategie esposte all’Europa emergente. Allargando lo sguardo ai mercati emergenti globali, alla luce di quello che sta succedendo e anche alla luce della recente sottoperformance rispetto ai mercati sviluppati, cosa ci si deve aspettare dall’area emergente? Ci sono più rischi o più opportunità?

A livello di singolo mercato, l’equity Usa è stato in assoluto il più performante negli ultimi anni. Joe Biden deve affrontare una situazione interna non facile: a novembre ci saranno le elezioni di medio termine, l’indice di gradimento del Presidente è piuttosto basso (anche se in salita in queste ultime settimane) e, in generale, la Casa Bianca sta forse avendo più difficoltà del previsto a far approvare alcuni progetti. In questa situazione, a queste valutazioni, l’azionario statunitense rimane interessante?

Ne abbiamo parlato con Fabiana Fedeli, responsabile investimenti della divisione equity e multi-asset di M&G Investments.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Valerio Baselli

Valerio Baselli  è Giornalista di Morningstar.