Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

Donne e finanza, una corsa ad ostacoli

GIORNATA MONDIALE DELLA DONNA 2022. Stefania Paolo (BNY Mellon) presenta lo studio The Pathway to Inclusive Investment: se le donne investissero allo stesso ritmo degli uomini, il livello globale di capitale investito aumenterebbe di almeno 3.220 miliardi di dollari, di cui oltre 1.870 miliardi destinati ad attivi sostenibili.

Valerio Baselli 03/03/2022 | 09:13
Facebook Twitter LinkedIn

 

 

BNY Mellon ha di recente pubblicato quello che probabilmente è uno degli studi più completi tra quelli che esaminano le attitudini e i comportamenti d’investimento delle donne. L’analisi è infatti focalizzata sulle barriere che in qualche modo prevengono un livello più alto di partecipazione femminile al mondo degli investimenti. La ricerca ha coinvolto 8.000 persone in 16 mercati, oltre a 100 asset manager. Quali sono le principali conclusioni dello studio?

Un aspetto importante riguarda le strategie ESG. Secondo l’analisi, le donne sarebbero più propense e più interessate, rispetto agli uomini, a conseguire un impatto sociale o ambientale, oltre a quello finanziario. Cosa c’è dietro a questo dato?

C’è poi la questione riguardante il lato dell’offerta, cioè come il settore del risparmio gestito si rivolge alle investitrici, o piuttosto come non si rivolga affatto a loro. Dovrebbero esserci delle offerte d’investimento o delle campagne di marketing più mirate?

Infine, che ruolo possono giocare i consulenti finanziari in questa partita?

Ne abbiamo parlato con Stefania Paolo, responsabile per l’Italia di BNY Mellon Investment Management.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Valerio Baselli

Valerio Baselli  è Giornalista di Morningstar.