Bollettino Morningstar N.41 del 2 - 5 novembre 2021

In sintesi le novità dell'industria del risparmio.

Morningstar 04/11/2021 | 09:46
Facebook Twitter LinkedIn

IMPact SIM è stata autorizzata dalla Banca D’Italia alla prestazione del servizio di gestione collettiva del risparmio e alla prestazione del servizio di gestione di portafogli e del servizio di consulenza in materia di investimenti. La società ha assunto la denominazione di IMPact SGR S.p.A.

IFC e Amundi hanno annunciato il lancio di una strategia obbligazionaria da 2 miliardi di dollari per supportare una ripresa green, resiliente e inclusiva. 

Giuliano Palumbo è nuovo il presidente di CFA Society Italy. Subentra a Giancarlo Sandrin.

BlackRock ha raccolto 673 milioni di dollari per la Climate Finance Partnership, un veicolo finanziario misto, pubblico-privato, focalizzato sugli investimenti in infrastrutture climatiche nei mercati emergenti, che ha come obiettivo quello di accelerare la transizione globale verso un'economia a basse emissioni di carbonio. 

Robeco ha annunciato l'espansione della sua divisione Sustainable Multi Asset Solutions con la nomina di Colin Graham come Head of Multi Asset Strategies e Co-Head of Sustainable Multi Asset Solutions. 

NN Investment Partners ha annunciato che il 37% (110 miliardi di euro) del suo patrimonio totale entro la fine di quest'anno sarà gestito in linea con il raggiungimento del net zero nel 2050 o prima. L'ambito d’azione include asset gestiti in portafogli di azioni, obbligazionario corporate e obbligazioni sovrane. 

Aegon Asset Management è diventata firmataria della Net Zero Asset Managers Initiative. La società si impegna ad azzerare, entro il 2050, le emissioni di gas serra per il suo portafoglio di investimenti. 

CANDRIAM si è impegnata ad allinearsi e a contribuire al raggiungimento della neutralità carbonica entro il 2050. La società si propone di garantire una riduzione delle emissioni di gas serra del 50% in una quota significativa del suo portafoglio di investimento entro il 2030, e di raggiungere la neutralità carbonica entro il 2050. 

Intesa Sanpaolo ha annunciato l’adesione, attraverso Eurizon Capital SGR, Fideuram Asset Management SGR e Fideuram Asset Management Ireland, alla Net Zero Asset Managers Initiative per arrivare a Net Zero entro il 2050, sia per le proprie emissioni che per i portafogli prestiti e investimenti.

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Morningstar