Le obbligazioni in renminbi che fanno bene al portafoglio

Il mercato dei bond cinesi onshore sta crescendo, ma non viene ancora completamente apprezzato dagli investitori. Per i gestori, dicono gli analisti di Morningstar, diventerà un’importante fonte di rendimento.

Marco Caprotti 14/02/2018 | 09:48

E’ il debito cinese, preferibilmente espresso in renminbi, il tesoro a cui devono dare la caccia gli investitori in obbligazioni. Con un valore di oltre 10mila miliardi di dollari, il mercato del reddito fisso del paese emergente è il terzo per dimensioni dietro a quello Usa e a quello giapponese.

L’universo di investimento del debito Made in China è diviso in due segmenti: quello offshore (che comprende emissioni denominate in dollari di Hong Kong e in valuta americana) e quello onshore (in renminbi). Il secondo, in particolare, ha visto una crescita esponenziale passando  da un valore equivalente a 4 mila miliardi di dollari nel 2012 a oltre 9mila miliardi nel 2017. “Alla luce delle dimensioni e dell’andamento di questo segmento crediamo che gli investitori stranieri abbiano la possibilità di investirci in maniera più consistente. Questo asset potenzialmente potrà giocare un ruolo sempre più importante in un portafoglio obbligazionario globale”, spiega Don Yew, Manager research analyst di Morningstar.

Va detto che gli strumenti dedicati a questo mercato l’anno scorso non hanno regalato grandi soddifazioni agli investitori. Quelli raccolti nella categoria Morningstar  RMB Bond Onshore nel 2017 hanno perso, mediamente, il 6% circa (in euro). Allungando la visione a cinque anni la performance arriva a sfiorare il +4%.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
CS (Lux) China RMB Credit Bond B USD105,64 USD-0,14
ICBC China Opp RQFII Bd N EUR Unhdg Acc114,18 EUR-0,27
Neuberger Berman China Onshore Bd USD I10,85 USD-0,64
Nikko AM RMB Bond B USD  
Parvest Bond RMB C C182,36 USD0,05

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar