Bollettino Morningstar N. 3 del 29 gennaio - 2 febbraio 2018

In sintesi le novità dell'industria del risparmio.

Morningstar 01/02/2018 | 10:26
Facebook Twitter LinkedIn

Fidelity International ha lanciato FF Global Short Duration Income Fund. E' un fondo obbligazionario globale che mira a difendere il capitale ed erogare reddito, per sfuggire alla trappola della liquidità. Il fondo, dice Fidelity, consente agli investitori di mantenere un basso profilo di rischio, di ottenere un rendimento positivo in un ciclo economico e di beneficiare di un flusso di reddito stabile, pari all’1% per il 2018 (classi hedged a distribuzione). 

Euromobiliare Asset Management SGR, è stata designata “Management Company” dalla Sicav lussemburghese Euromobiliare International Fund Lux. L’obiettivo è ottimizzare la gestione degli OICR promossi dal Gruppo Credem avvalendosi del cosiddetto “passaporto europeo”, che prevede la possibilità di poter operare in un paese europeo diverso da quello di origine, consentendo così ad Euromobiliare SGR di svolgere direttamente parte delle funzioni in precedenza esercitate da CredemLux.

Riparte la CFA Research Challenge, la competizione di finanza organizzata da CFA Institute, alla quale ogni anno partecipano le migliori università al mondo. CFA Society Italy coordina la sfida locale che coinvolge gli studenti di 9 atenei italiani. All’edizione 2018 prendono parte nove squadre provenienti da Università Cattolica di Milano, Politecnico di Milano, Università Ca’ Foscari, Università di Modena e Reggio Emilia, Università di Pavia, Libera Università di Bolzano, Università Politecnica delle Marche, Università di Trieste e Università di Brescia. Ciascun team ha il compito di analizzare una società quotata in Borsa Italiana. L’oggetto di studio di quest’anno è Moncler.

AllianceBernstein ha annunciato il lancio dell’AB Alternative Risk Premia Portfolio, una nuova soluzione di investimento dedicata agli investitori istituzionali che offre l’accesso a fonti di rendimento alternative. L’approccio di investimento considera più di 50 strategie risk premia, compresi metodi azionari long/short, market neutral, event driven, posizionamenti legati a fattori macroeconomici e strategie basate su CTA e future.

Azimut Holding ha comunicato di aver completato la terza tranche delle operazioni di acquisto di azioni proprie per un controvalore complessivo pari a € 50 milioni. In particolare, sono state acquistate complessivamente 2.987.200 azioni ad un prezzo medio ponderato di €16,74. Alla data odierna, includendo quest’ultima tranche, la Società detiene n. 15.050.237 azioni proprie in portafoglio, pari a circa il 10,5% del capitale sociale.

Da fine gennaio è possibile iscriversi gratuitamente alla nona edizione del Salone del Risparmio, l’appuntamento annuale di Assogestioni, che torna dal 10 al 12 aprile al MiCo di Milano. L’evento conta un programma di oltre 80 conferenze.  L’evento dedicato ai professionisti del risparmio gestito nel 2018 accende i riflettori sulla ‘Sfida di una nuova globalizzazione’ e dedica la plenaria di apertura ai grandi processi e cambiamenti in atto a livello comunitario e alle opportunità di produzione, consumo, risparmio e investimento offerti dall’integrazione economica mondiale.

Pictet Asset Management ha lanciato in Italia il comparto Pictet-Short Term Emerging Local Currency Debt, che nasce dal riposizionamento del fondo Pictet-Global Emerging Currencies e si concentra maggiormente sull'investimento in debito emergente di breve termine. Il fondo, dice Pictet, offre un portafoglio altamente diversificato di emissioni a breve termine in valuta locale con una duration massima di tre anni e ha l’obiettivo principale di fornire un rendimento in linea con quello dell’indice di riferimento ma con una volatilità minore (JP Morgan GBI-EM Global Diversified Index), oltre a mitigare i rischi connessi ad un futuro aumento dei tassi d’interesse.

 

 

 

 

 

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Morningstar