Si avvisano gli utenti che al momento stiamo riscontrando dei problemi nella fase di registrazione ai servizi Premium e che è in corso la manutenzione ordinaria della sezione Portfolio. I due servizi torneranno operativi il prima possibile. Grazie per la pazienza.

Silver e Bronze per pochi

CAMBI DI RATING. Gli analisti di Morningstar avviano la copertura su due fondi Invesco e terminano i processi di revisione per quattro comparti di altre società.

Sara Silano 16/03/2016 | 10:30
Facebook Twitter LinkedIn

A febbraio si sono chiusi i processi di revisione per quattro fondi coperti dal team di ricerca di Morningstar e disponibili in Italia. Due comparti di Invesco, invece, sono entrati per la prima volta nell’universo della Manager research. Infine, è finito under review Schroder ISF emerging markets.

Medaglie di bronzo
Due dei fondi sotto revisione conquistano la medaglia di bronzo. Si tratta di Henderson Horizon Euro corporate bond e JPMorgan China. Il primo continua ad essere considerato “una buona soluzione per gli investitori obbligazionari di lungo termine”, dopo che Tom Ross è subentrato a Chris Bullock (uscito a fine 2015). Co-manager rimane Stephen Thariyan. Nonostante Ross sia stato nominato gestore solo ad agosto 2015, lavorava già nel team del fondo da diversi anni.

Il secondo (JPMorgan China) ha ricevuto il rating Bronze, dopo che Howard Wang ha sostituito Song Shen dal primo gennaio 2016. Wang ha vent’anni di esperienza negli investimenti e ha dimostrato di saper creare valore nella gestione del JPMorgan Greater China (anch’esso medaglia di bronzo). A rendere il comparto ancora più interessante è il competitivo profilo commissionale.

Giudizi neutrali
Passano da “sotto revisione” a Neutral i fondi Fidelity Global inflation linked bond e T. Rowe Price US large cap growth. Il primo era in precedenza Bronze. Il co-manager Jeremy Church ha lasciato la società e il fondo è rimasto sotto la responsabilità di Andrew Weir, che è supportato ora da Tim Foster. Nonostante gli analisti di Morningstar riconoscano le capacità del fund manager nel segmento delle obbligazioni indicizzate all’inflazione, guardano con disappunto ad alcune delle scelte recenti che si sono tradotte in rendimenti inferiori al benchmark.

T. Rowe Price US large cap growth era in precedenza Silver, ma il giudizio è stato abbassato a Neutral in vista dell’uscita di Rob Sharps (a dicembre 2016), il quale diverrà co-responsabile dell’azionario globale. Al suo posto arriverà Taymour Tamaddon, attualmente manager di T. Rowe Price Health sciences, che è alla prima esperienza nel gestire un fondo diversificato, per cui non è chiaro al momento quali saranno le sue scelte, anche se non ci sono segnali di cambiamento nella strategia.

Nuovi rating
I due comparti di Invesco coperti per la prima volta dalla ricerca Morningstar sono il Pan European high income e il Balanced-risk allocation. Il primo ottiene un rating Silver, grazie alla grande esperienza dei tre gestori Paul Read, Paul Causer e Stephanie Butcher; il secondo è Neutral. Quest’ultimo adotta un approccio risk-parity, fornendo agli investitori un’esposizione simile in termini di rischio ad azioni, obbligazioni e materie prime. Gli analisti hanno un giudizio neutrale sul processo e riconoscono l’esperienza del team. Tuttavia, sono cauti nel valutare la strategia dal momento che ha ancora una storia piuttosto breve. Inoltre, le materie prime hanno rappresentato un deterrente delle performance negli ultimi anni.

Sotto revisione
Infine, passa da Bronze a under review, il fondo Schroder ISF emerging markets, in seguito all’annuncio che Allan Conway, capo del team sui mercati emergenti, andrà in pensione verso la fine del 2016. Sarà sostituito da Tim Wilson, già collaboratore di Conway da più di un decennio. Il passaggio di consegne dovrebbe avvenire ad agosto 2016 e ci sarà un periodo di transizione. Gli analisti di Morningstar incontreranno il team per comprendere meglio i piani futuri. 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia