PIMCO: flussi, rating e profilo in Europa

Quale peso sulla società hanno avuto le dimissioni di Bill Gross a sole sei settimane di distanza. 

Morningstar Analysts 27/11/2014 | 00:29
Facebook Twitter LinkedIn

Quasi due mesi fa Bill Gross ha dato le dimissioni da PIMCO (società da lui fondata) e il team di Morningstar Manager Research lo stesso giorno decise di mettere sotto revisione - Under Review - tutti gli Analyst rating dei fondi gestiti dal gruppo.

Da allora, la situazione è la seguente:

  • il team analisti di fondi di Morningstar ha aggiornato e ripubblicato l’Analyst rating di 50 fondi PIMCO domiciliati in Nord America e 8 in Europa.
  • è stata rivista anche la valutazione della casa madre PIMCO.
  • sono stati pubblicati più di 20 articoli relativi al tema, in particolare sui flussi in entrata e uscita dai comparti, sugli effetti delle dimissioni di Bill Gross e sulla sua nuova attività in Janus Capital.

Aggiornamento Rating fondi PIMCO
I cambi di gestione scaturiti dall’uscita di scena di Bill Gross hanno avuto come conseguenza un abbassamento dei giudizi qualitativi per molti fondi PIMCO, anche se molti rimangono tra le “medaglie Morningstar”. Il processo di revisione è stato rigoroso, con l’intero team di analisti fondi che ha rivisto giudizi e convinzioni alla luce di come, direttamente o indirettamente, i cambi di poltrona e altre modifiche interne (comprese quelle all’interno dell'Investment Committee di PIMCO) abbiano impattato sui fondi coperti dal team di ricerca. Un iter che ha impegnato una dozzina di analisti, diversi comitati sui rating, numerose ore di dibattito e diverse sedute per approvare i nuovi rating per ciascun fondo.



Ad oggi, cinque fondi PIMCO domiciliati in Europa sono ancora sotto revisione, in attesa della pubblicazione aggiornata del Morningstar Global Fund Report.

Gli investitori possono rivedere la nostra valutazione per ciascun fondo leggendo il Morningstar Global Fund Report disponibile per ciascun fondo nella loro scheda sul sito morningstar.it (disponibile anche sulla piattaforma Morningstar Direct).

Aggiornamento Flussi PIMCO
L’effetto Gross sui flussi è ancora forte, ma inizia ad assestarsi. Per PIMCO Total Return si sono calcolati deflussi pari a 32,3 miliardi di dollari nel mese di ottobre, quasi il doppio rispetto ai 17,9 di settembre. Con le dimissioni di Bill Gross a fine settembre gli investitori hanno liquidato asset da record. Tuttavia un comunicato di PIMCO fa notare che quasi la metà delle dismissioni di capitale si è concentrata nei primi sette giorni successivi all’evento, quando i timori erano all’apice. In tempi più recenti i deflussi stanno rallentando, ma sono ancora elevati se messi a confronto con i numeri pre-dimissioni di Gross.

Anche la versione europea dello stesso prodotto, il PIMCO GIS Total Return, ha subito perdite di capitale significative, anche se l’entità è meno pronunciata, vista la ridotta dimensione del fondo.

Secondo PIMCO, i deflussi sono stati più pesanti nei primi cinque giorni successivi alla partenza di Gross e poi sono progressivamente diminuiti. A seguito delle numerose discussioni che Morningstar ha avuto con Bill Gross durante lo scorso anno e con i nuovi gestori del fondo nelle ultime sei settimane eravamo fiduciosi sul fatto che il fondo avesse un’ampia liquidità per gestire così ingenti ritiri di capitale senza alterare drasticamente le caratteristiche del portafoglio. La speranza era ben riposta alla luce della performance del fondo positiva rispetto alla categoria di appartenenza.

Nonostante PIMCO abbia riportato che circa il 70% dei deflussi totali dai fondi a ottobre abbia interessato soprattutto i comparti che gestiva Bill Gross, non è stato solo il PIMCO Total Return a soffrire. La tabella sotto riassume i flussi dei fondi europei domiciliati in Europa, coperti dall’Analyst rating. 

Nel dettaglio, PIMCO GIS Global Investment Grade Credit e Global Real Return hanno subito importanti dismissioni, anche se una larga parte è avvenuta negli ultimi dodici mesi, prima ancora dell’annuncio di Bill Gross di lasciare il gruppo.

Complessivamente, non crediamo che i recenti deflussi dal Total Return e da altri fondi della casa siano stati preoccupanti e siamo convinti che i nuovi gestori abbiano ampi margini di flessibilità per far fronte a un lungo periodo di uscite ordinate di capitali. Morningstar continuerà a monitorare l’andamento dei flussi (in termini numerici e di velocità/frequenza) sia del Total Return che dell’intera gamma di fondi del gruppo, rivedendo i propri giudizi, qualora dovessero esserci cambiamenti strutturali.

Aggiornamento Profilo società
Nonostante sia troppo presto per esprimersi circa i numerosi cambiamenti interni di gestione e di responsabilità di PIMCO seguiti alla decisione di lasciare di Bill Gross, la maggior parte dei nuovi protagonisti del gruppo non sono volti nuovi, ma al contrario hanno contribuito al successo della società per molti anni fino ad oggi.

Qui di seguito i principali cambiamenti avvenuti nell'Investment Committee di PIMCO nel 2014 (fino a ottobre) e alcune note di dettaglio sui nuovi responsabili degli investimenti:

Dan Ivascyn, Group CIO ha giocato un ruolo importante durante i 16 anni trascorsi in PIMCO. Prima di ricevere l’attuale carica, Ivascyn era Capo del gruppo di gestione portafogli della società che supervisiona il team di investimento di PIMCO. Insieme al co-gestore Alfred Murata, ha costruito il successo di PIMCO Income. I due hanno condiviso il premio Morningstar come Miglior gestore Fixed income Usa dell’anno nel 2013.

Mark Kiesel, CIO per il credito globale e co-gestore di PIMCO Total Return ha saputo raggiungere ottimi risultati nei 12 anni di gestione del comparto PIMCO Investment Grade Corporate Bond e del Pimco Gis Global Investment Grade Corporate Bond. È stato nominato da Morningstar Miglior gestore reddito fisso dell’anno nel 2012.

Mihir Worah è CIO Real Return e Asset Allocation e co-gestore insieme a Kiesel di PIMCO Total Return. E’ entrato in PIMCO nel 2001 e dal 2007 ha portato buoni risultati sviluppando le strategie Real Return, fra cui quelle di PIMCO Real Return e di PIMCO Commodity Real Return.

I più recenti ingressi sono incoraggianti, ma ci vuole del tempo per vedere se il comitato d’investimento nel suo complesso sarà all’altezza della fama dei suoi singoli componenti.

Fidelizzazione dei gestori e salute finanziaria
PIMCO ha adottato misure importanti per non perdere il suo team di gestione. Subito dopo le dimissioni di Gross, la società ha annunciato di essere al lavoro per un nuovo piano di remunerazione che prevede bonus per 279 milioni di dollari. I dirigenti e i gestori senior ricevono tre extra in contanti, oltre ai premi abituali. La cifra sarà distribuita nei prossimi due anni e mezzo (il periodo considerato più a rischio per un eventuale abbandono).

Sulla base della nostra analisi di PIMCO (struttura dei ricavi e dei costi, salute finanziaria, rapporto con l’azionista Allianz e con i clienti), siamo convinti che la società sia in grado di far fronte ai costanti deflussi fino a quota 300-350 miliardi di dollari per i prossimi due o tre anni - ossia circa il 10% di perdite ogni anno. In una situazione così difficile, crediamo che PIMCO possa ancora mantenere la redditività a un livello accettabile per Allianz, senza dover apportare modifiche ai processi di investimento o alla struttura dei costi che potrebbero comprometterne le performance. Tuttavia, questa nostra previsione potrebbe cambiare nel tempo in base all’entità effettiva dei deflussi.

PIMCO non è ancora uscita dalla tempesta delle dimissioni di Gross e gli investitori devono controllare la capacità di navigare del gruppo. Il nostro parere, comunque, è che non si debba temere uno scenario peggiore di quello attuale.
 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Morningstar Analysts   -