Borse, la banche spingono Milano

Europa positiva dopo una serie di dati macro. A Piazza Affari si mettono in luce soprattutto le popolari. Torna a correre Yoox. 

Marco Caprotti 27/11/2014 | 13:02
Facebook Twitter LinkedIn

Prosegue con il segno più la seduta delle Borse europee. Gli operatori stanno studiando gli ultimi dati macro della regione. A novembre l'indice europeo che misura la fiducia nell'economia di business e consumatori (Esi) è risultato sostanzialmente stabile con un leggero incremento di 0,1 punti a quota 100,8 nell'Eurozona e con un leggero decremento di 0,1 punti a quota 104,1 nella Ue. Il tasso di disoccupazione in Germania è sceso a novembre al 6,6%. Si tratta di un risultato migliore rispetto a quello indicato dal consensus degli analisti. Si registrano problemi tecnici agli indici di riferimento del circuito Euronext (oltre a Parigi, Lisbona, Amsterdam e Bruxelles). New York oggi sarà chiusa per festività.

Milano in progresso
A Milano salgono le banche. La correzione dello spread Btp/Bund a 142 punti base e l'attesa per i dati sui prezzi al consumo tedeschi, dopo le parole di Draghi che vede un'inflazione in accelerazione solo dal 2015, guidano gli acquisti sul comparto.  L'ipotesi rilanciata da Il Sole 24 Ore di una newco in cui cinque istituti cooperativi (Bpm, Bper, Creval, Popolare di Bari e BpVicenza) potrebbero far confluire i propri crediti problematici ha acceso i fari, in particolare, sulle popolari.  Ancora tonica Yoox sul listino. Nell'ultimo mese il titolo del gruppo di e-commerce di moda ha guadagnato quasi il 26% tornando a viaggiare sui livelli di metà settembre.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.