Stiamo facendo lavori di ordinaria manutenzione del sito, per cui potrebbero esserci momentanei e intermittenti interruzioni nel funzionamento. Ci scusiamo per il disguido e ti ringraziamo per la pazienza.

La saggezza delle donne che fa bene al portafoglio

GIORNATA MONDIALE DELLA DONNA 2022. Le lezioni delle madri su come gestire il denaro. Ecco alcune esperienze da vari paesi del mondo.

Larissa Fernand 08/03/2022 | 09:26
Facebook Twitter LinkedIn

iwd

Le donne hanno la fama di essere ottime risparmiatrici ed essere brave a ottenere il miglior rapporto qualità-prezzo. Di recente, quindi, ho chiesto a un amico di raccontare la lezione più importante che abbia imparato da sua madre in materia di denaro. 

La sua risposta mi ha sorpreso. “La lezione di mio padre è stata: se hai i soldi spendili. La lezione di mia madre, invece, è stata: è tuo padre che gestisce i soldi”.

Come succede per il nostro rapporto con il cibo, anche il nostro approccio al denaro è influenzato dalle esperienze avute durante l’infanzia. Chiaramente, il mio amico ha imparato cosa non fare.

Questo episodio mi ha spinto a contattare alcuni colleghe e colleghi in tutto il mondo per chiedere loro delle lezioni finanziarie che hanno imparato dalle loro madri o nonne. Perché, nel bene e nel male, è da loro che impariamo le nostre prime nozioni su come gestire il denaro.

Christine Benz, Director of Personal Finance (Chicago): sua madre le ha insegnato un meraviglioso approccio al consumo.
La filosofia del "less is more" (meno è meglio) di mia madre si rifletteva nel suo comportamento. Ha sempre mantenuto un armadio abbastanza minimalista, nonostante il denaro non le mancasse. Quando comprava dei vestiti non lesinava sulla qualità perché sapeva che li avrebbe usati per molto tempo. Essendo una donna impegnata e con poco tempo a disposizione non andava alla ricerca del miglior affare. Faceva shopping per comprare ciò di cui aveva realmente bisogno e basta. Mia madre odiava lo spreco di cibo, per ragioni etico/ambientali e anche perché era parsimoniosa. Diceva spesso: "Il cibo più costoso è quello che butti via".

Tra i suoi consigli c’era anche quello di pagare un po' di più sul mutuo ogni mese. Mio marito ed io lo abbiamo seguito diligentemente e siamo stati in grado di pagare le nostre case prima del previsto. 

Dan Kemp, CIO Globale di Morningstar Investment Management (Londra): sua madre gli ha insegnato ad essere uno “spendaccione intelligente”.
Mia madre ha sempre acquistato le cose migliori che potesse permettersi senza indebitarsi. Questo, diceva, avrebbe evitato il costo di doverle sostituire spesso. È stato un insegnamento senza dubbio molto prezioso. 

Ruth Saldanha, Direttore Editoriale (Toronto): sua madre le ha insegnato come essere una grande risparmiatrice.
Mia madre era una casalinga e una feroce risparmiatrice. Aveva l’abitudine di mettere da parte piccole somme di denaro che nascondeva dentro libri, vecchie borse o in piccole scatole dentro l’armadio che poi all’occorrenza diventavano dei fondi di emergenza. Anch’io ho preso questa abitudine e ancora oggi ho contanti nascosti in vari angoli della casa. Questo insegnamento mi è stato utile durante il periodo della demonetizzazione in India. A quei tempi mi trovavo lì e quando è stata annunciata ricordo di aver raccolto tutti i soldi che avevo nascosto. Sono riuscita a racimolare una bella somma che mi ha aiutato nelle spese di tutti i giorni per circa un mese. In quel modo ho risparmiato lo stress e il fastidio di cercare bancomat per ritirare contanti e fare lunghe code per prelevare denaro.

Leslie Marshall, Head of Experiential Marketing (Chicago): sua nonna le ha insegnato come avere una visione equilibrata quando si trattava di soldi.
Cresciuta durante la Grande Depressione, mia nonna era molto attenta al budget ed era una donna che lavorava duramente. Faceva giardinaggio, coltivava ortaggi e da essi ricavava il compostato. Era solita riutilizzare le cose e usarle per nuovi fini, stava molto attenta a non sprecare e si prendeva cura delle sue cose per sfruttarle al meglio. Oggi si sarebbe adattata bene alla mentalità della sostenibilità.

Mi ha insegnato che quando ricevi denaro "extra" o inaspettato, devi fare qualcosa che è necessario (estinguere un debito, riparare o migliorare la casa) e qualcosa che desideri (una vacanza, un regalo).

Mi ha insegnato anche un importante principio di gestione del portafoglio. Quando mio nonno è morto, che aveva molte azioni Ford (azienda per cui lavorava), il suo consulente finanziario l'ha aiutata a diversificare i suoi investimenti per avere un portafoglio più equilibrato. Grazie al suo acume negli investimenti, è diventata una donna benestante. 

La mia osservazione
Quando Leslie ha menzionato la Grande Depressione, mi ha ricordato il libro Good Housekeeping che include un "supplemento di guerra", che descrive come veniva affrontato il razionamento alimentare durante la Seconda guerra mondiale,, e consigli per risparmiare denaro. 

Sebbene i nostri antenati siano stati parsimoniosi e grandi risparmiatori per necessità, molti dei loro consigli su come utilizzare il denaro sono rilevanti anche oggi. Le generazioni prima di noi hanno accumulato molta saggezza di cui ora possiamo beneficiare.

Infine, ecco il mio contributo da Mumbai
Secondo mia nonna, la spesa deve essere fatta in base a cosa conta per te.

Per lei, il cibo nutriente era importante. Non faceva compromessi sulle calzature di qualità, dato che camminava ovunque. Diceva: “va benissimo indossare abiti vecchi o usati, ma il risparmio non deve andare a discapito di cibo e calzature”.

Il consiglio di mia madre era triplice:

• Non sprecare mai denaro per impressionare gli altri. Nessuno merita così tanta attenzione.

• Sforzati di essere finanziariamente indipendente, indipendentemente dal tuo stato civile. Non sai mai cosa ti riserva la vita.

• Risparmia il più possibile quando puoi, perché ci possono essere periodi in cui non puoi permetterti di risparmiare nulla.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi gli articoli della categoria Investimenti Sostenibili

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Larissa Fernand  Larissa Fernand è Senior Editor di Morningstar India.