Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

Morningstar, gli ETF con più click del secondo trimestre

Energie pulite, blockchain, Bitcoin, sicurezza cibernetica e settore della salute dominano la classifica. Sei fondi su dieci sono tematici.

Valerio Baselli 05/07/2021 | 09:31
Facebook Twitter LinkedIn

ETF

La classifica degli Exchange traded fund (ETF) più seguiti dai lettori di Morningstar.it  nel corso del secondo trimestre 2021 conferma quanto già visto tra gennaio e marzo: il grande interesse verso i prodotti tematici.

Al primo posto della Top 10 troviamo il fondo iShares Global Clean Energy UCITS ETF, focalizzato sul settore delle energie pulite, in testa agli ETF tematici più redditizzi del 2020 (120% la performance dell’anno passato). Segue al secondo posto l’Invesco Elwood Global Blockchain UCITS ETF, replicante lanciato nel marzo del 2019 che mira a generare le performance dell’Elwood Blockchain Global Equity Index, un paniere di società globali che operano nei mercati sviluppati ed emergenti e partecipano, o hanno le potenzialità per partecipare, all’ecosistema blockchain. Chiude il podio l’iShares Core MSCI World UCITS ETF, esposto ai mercati azionari globali.

In quarta posizione troviamo una novità: si tratta dell’L&G Hydrogen Economy UCITS ETF-USD Acc (EUR), lanciato lo scorso 10 febbraio, offre agli investitori esposizione alle opportunità di investimento di lungo termine offerte dalla transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio e legata all’idrogeno. Queste opportunità comprendono le tecnologie e le aziende che consentono la produzione di forme di idrogeno pulite e più economiche e quelle che si prevede svolgeranno un ruolo fondamentale nell'economia dell’idrogeno. Segue poi il BTCetc Bitcoin Exchange Traded Crypto (EUR), un ETC esposto alle fluttuazioni della criptovaluta più famosa, il Bitcoin, e quotato su Deutsche Börse.

Al sesto posto si piazza il Lyxor New Energy (DR) UCITS ETF Dist, replicante di un paniere composta dalle 20 maggiori società attive nel campo delle energie alternative (solare, eolico, idroelettrico) e dell’efficienza energetica – Clicca qui per leggere ETF per tagliare le emissioni.

In settima posizione troviamo invece l’L&G Cyber Security UCITS ETF, esposto a un gruppo di società globali che generano una percentuale consistente dei loro ricavi nel settore della sicurezza cibernetica; in particolare, fornitori di infrastrutture che sviluppano hardware e software per tutelare l’accesso interno ed esterno a file, siti internet e reti, oppure aziende che forniscono servizi di consulenza e di sicurezza cibernetica. Segue l’iShares Core S&P 500 UCITS ETF USD (Acc) (EUR).

Chiudono la classifica un altro ETP sulla più famosa delle criptovalute, il 21Shares Bitcoin ETP– seguito dall’iShares Healthcare Innovation UCITS ETF (replicante dell’iSTOXX® FactSet Breakthrough Healthcare, il quale include 132 società di tutto il mondo che si occupano di innovazione nel campo dei servizi sanitari globali dei mercati sviluppati ed emergenti).

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Valerio Baselli

Valerio Baselli  è Giornalista di Morningstar.