Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

Agribusiness attrattivo, ma non per tutti

Attraverso strumenti alternativi come i PIR, gli investimenti privati nel settore agroalimentare sono alla portata di molti. I vantaggi sono diversi, anche se, sottolinea Cinzia Tagliabue di Amundi, è fondamentale comprendere il loro funzionamento e inserirli in un portafoglio diversificato. 

Valerio Baselli 23/04/2021 | 08:32
Facebook Twitter LinkedIn

 

 

Quando si parla di agricoltura, ci si riferisce molto al concetto di filiera sostenibile, biodiversità, e a quello di un allontanamento da tutto ciò che è allevamento intensivo, pesca intensiva, sovrasfruttamento delle risorse naturali. Oltre alla regolamentazione, possono gli investimenti alternativi spingere il settore agroalimentare verso degli standard che puntino alla sostenibilità, oltre che alla qualità? Se sì, in che in modo?  

Quali sono i principali benefici e i maggiori rischi legati a un investimento illiquido in questo tipo di industria?

In occasione della Giornata internazionale della Terra e a seguito del lancio del fondo chiuso Amundi Eltif AgrItaly PIR, abbiamo parlato con il CEO di Amundi SGR Cinzia Tagliabue di investimenti alternativi nel settore agroalimentare. 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Valerio Baselli

Valerio Baselli  è Giornalista di Morningstar.