Cosa significa investire nell’economia reale

Da un lato ci sono le imprese di beni e servizi, dall’altro il sistema finanziario. In un mondo ideale sono complementari, ma nella realtà non sempre è così. In Italia, c’è uno stock di ricchezza che potrebbe sostenere le Pmi e invece è impiegato in altre direzioni.

Sara Silano 19/02/2020 | 09:23

Gli americani contrappongono Wall Street a Main Street, per indicare da un lato la finanza e dall’altro il mondo produttivo. Potremmo parafrasare con economia finanziaria versus economia reale. In un sistema ideale sono complementari, ma la storia ha insegnato che le logiche speculative possono danneggiare i produttori di beni e servizi.

Per semplificare, potremmo dire che da un lato ci sono le azioni, le obbligazioni, i derivati, i fondi e gli altri strumenti finanziari; dall’altro ci sono le fabbriche, gli immobili, i terreni, gli impianti, le merci  e così via. I primi dovrebbero servire primariamente a dare risorse monetarie alle imprese perché possano funzionare. Queste ultime ricorrono ai mercati finanziari quando hanno bisogno di capitali per investire e realizzare prodotti e servizi. Nei sistemi moderni e globali, tuttavia, può accadere che un andamento positivo delle Borse non si rispecchi in risultati altrettanto buoni per l’economia. Nel 2019, ad esempio, gli indici azionari e obbligazionari sono saliti nei paesi occidentali più di quanto sia cresciuto il Prodotto interno lordo (Pil).

Settore finanziario e industriale
Visto da un’altra prospettiva Wall Street indica il settore bancario e assicurativo in contrapposizione con le industrie anche se bisogna riconoscere che il segmento finanziario dà lavoro a decine di migliaia di persone e concorre a sostenere l’economia. Pensiamo al ruolo che hanno gli istituti di credito nel finanziare le industrie di piccole e medie dimensioni che non ricorrono alla Borsa. In questa molteplicità di definizioni, alcuni ritengono che l’economia reale dovrebbe comprendere anche l’immobiliare, le infrastrutture e i servizi a controllo pubblico, ma il dibattito al riguardo è aperto.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi tutti gli articoli della Settimana speciale dedicata ai private market.

Clicca qui.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies