Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

iShares Developed Markets property yield mantiene l’argento

ETF SOTTO LA LENTE. Replica un indice ampio e diversificato, anche se ha un’esposizione significativa agli Stati Uniti. Non è tra i più economici della categoria.

Sara Silano 07/01/2019 | 14:43
Facebook Twitter LinkedIn

L’Etf iShares Developed Markets property yield replica un indice di titoli immobiliari e Reit (Real estate investment trust) globali molto ampio, selezionati in base alle previsioni di rendimento da dividendi a un anno (dividend yield). Il minimo deve essere il 2%, che secondo gli analisti di Morningstar rappresenta una soglia piuttosto bassa, dato che i Reit hanno l’obbligo di mantenere cedole elevate. Il benchmark, il Ftse Epra Nareit developed dividend+ comprende 321 titoli ed è diversificato per settori, ma ha un’esposizione significativa agli Stati Uniti.

Il comparto è meno costoso dei concorrenti a gestione attiva, tuttavia non è tra gli Etf più economici in questo segmento. Le spese correnti sono dello 0,59% annuo. “Nonostante questo, manteniamo l’Analyst rating pari a Silver”, si legge in una nota di Kenneth Lamont del 14 dicembre 2018. “Nella categoria dei fondi Immobiliari-diretti globali è una delle migliori offerte, grazie anche all’esperienza del team di gestori passivi e al fatto che gli active manager fanno fatica a creare valore aggiunto”.

Leggi il report completo redatto da Kenneth Lamont il 14 dicembre 2018.

Per informazioni sul codice etico degli analisti e la metodologia, clicca qui.

Visita il mini-sito Morningstar dedicato a MIFID II.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia