La sostenibilità salva anche il portafoglio

Il sell-off di Nissan e Renault, in seguito all’arresto dell’Ad del gruppo automobilistico giapponese, dimostra come integrare criteri ESG nel processo di stock picking possa evitare spiacevoli sorprese.

Francesco Lavecchia 04/12/2018 | 11:26

Quanto conta avere un portafoglio che sia anche sostenibile? Il caso Nissan insegna che l’introduzione di criteri ESG può aiutare l’investitore a evitare di subire pesanti perdite di capitale. Il titolo della casa automobilistica giapponese ha perso quasi il 6% in seguito all’annuncio dell’arresto e al conseguente licenziamento del suo Ad Carlos Ghosn, accusato di aver ridotto sistematicamente il proprio compenso nelle comunicazioni ufficiali alle autorità di vigilanza della Borsa di Tokyo, rispetto a quanto realmente percepito. 

Se gli investitori si fossero fermati a guardare solo i fondamentali dell’azienda avrebbero giudicato molto positivamente il titolo e dunque anche l’operato del management. Carlos Ghosn è diventato Amministratore Delegato di Nissan in seguito all’accordo con Renault, che nel 1999 ha rilevato il 44% del suo capitale sociale del gruppo giapponese, e ha contribuito in maniera determinante a quella che gli analisti di Morningstar giudicano come una delle pochissime alleanze di successo nell’industria automobilistica.

Al momento dell’accordo Nissan navigava in pessime acque e le sue condizioni finanziarie erano critiche. Ma grazie alla gestione Ghosn è riuscita a portare il rapporto debito/Ebitda sotto quota 1 e a macinare negli ultimi 10 anni una crescita media degli utili vicina al 50%.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Nissan Motor Co Ltd532,70 JPY-1,13
Renault SA34,07 EUR-3,84

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies