La corsa dell’equity fa tornare di moda i bond

Non è un buon momento per il reddito fisso. Ma, dicono gli analisti di Morningstar, i dubbi sulla tenuta del rally azionario e le questioni geopolitiche suggeriscono comunque di diversificare con obbligazioni globali. 

Marco Caprotti 06/12/2017 | 09:36

Meglio non fidarsi ciecamente della corsa dell’equity e diversificare. Possibilmente con un po’ di obbligazioni internazionali. “La decisione non va presa a cuor leggero, considerando che siamo in una situazione in cui i tassi di interesse potrebbero rialzarsi”, spiega Sarah Bush, responsabile delle analisi sulle strategie del reddito fisso di Morningstar. “Tuttavia è bene non perdere di vista l’importanza dei benefici che la diversificazione con i bond può offrire. Alla luce della durata del rally dell’azionario, delle crescenti incertezze che riguardano le politiche economiche delle diverse parti del mondo e dei rischi geopolitici, le quotazioni dell’azionario potrebbero andare sotto pressione. Se dovesse accadere, la polizza assicurativa offerta dai bond potrebbe essere utile”.

In quest’ottica, però, le categorie in cui si divide il mondo del reddito fisso non sono tutte uguali. “Gli high yield, ad esempio, tendono a comportarsi bene quando l’economia e i profitti migliorano”, spiega Bush. “Soffrono, invece, durante i periodi di recessione o di debolezza dei mercati del credito. Per questi motivi sono troppo correlati con il mercato azionario, come abbiamo visto anche durante le ultime crisi finanziarie in Usa e in Europa”.

Diversificazione globale
Dal punto di vista degli strumenti, il suggerimento dell’analista è quello di orientarsi sui fondi della categoria Morningstar dei Global bond. “E’ una di quelle che, in termini di diversificazione, offre le garanzie maggiori”, spiega.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar