5 titoli a sconto scelti dai migliori fondi ESG

Abbiamo selezionato i comparti con più alto Sustainability Rating, Medalist Rating e Star Rating, tra quelli appartenenti alla macrocategoria dei fondi che investono in azioni large cap europee

Francesco Lavecchia 20/06/2024 | 10:55
Facebook Twitter LinkedIn

esg 

Come trovare dei titoli di qualità, con un alto profilo ESG e, soprattutto, sottovalutati dal mercato? Per rispondere a questa domanda abbiamo selezionato, tra i comparti appartenenti alla macrocategoria Azionari Europa Large Cap e con un Morningstar Sustainability Rating massimo (pari a cinque globi), quelli con il più alto Medalist Rating e Star Rating, ovvero che abbiano non solo sovraperformato la media dei competitor negli anni passati, ma che secondo gli analisti di Morningstar hanno tutte le carte in regola per farlo anche in futuro.

 

Analizzando i portafogli di questi fondi, abbiamo guardato all’Economic Moat, per selezionare solo i titoli di qualità con un Moat pari a Medio o Ampio, al Morningstar Rating, per individuare quelli a sconto valutati con un rating di 4 o 5 stelle, e all’ESG Risk Rating Assessment (Globi), per scegliere quelle società con il più basso rischio di sostenibilità.

Queste sono alcune delle migliori idee di investimento per un portafoglio a basso rischio ESG.

All’interno del fondo CSIF (Lux) Equity EMU ESG Blue DB, valutato con un Medalist Rating pari a Gold e con un Morningstar Rating di 4 stelle, abbiamo individuato i titoli Kering SA e STMicroelectronics.

5 titoli a sconto 

Le metriche chiave di Morningstar per Kering

Il titolo Kering, che da inizio anno ha perso il 16,45% (in euro all11/06/2024) è scontato di circa il 40% rispetto al fair value di 510 euro (report aggiornato al 24/04/2024).

“Sembra che il titolo Kering stia pagando la continua sottoperformance del marchio Gucci rispetto ai concorrenti. Riteniamo che non sia ragionevole attendersi che questo trend duri a lungo, data la forte riconoscibilità del marchio a livello globale - numero due nel settore della pelle di lusso dopo Louis Vuitton - le risorse di capitale di Kering e l'accesso ai talenti che dovrebbero avvantaggiare Gucci", afferma Jelena Sokolova Senior Equity Analyst di Morningstar.

“Il titolo è fortemente scontato rispetto al fair value, nonostante le nostre stime sul futuro andamento dei margini di profitto siano molto prudenti e inferiori a quelle del consensus. Riteniamo che i problemi dell’azienda francese siano ciclici, piuttosto che strutturali, per questo motivo siamo convinti che le azioni Kering siano particolarmente interessanti”.

Le metriche chiave di Morningstar per STM

Dopo un 2023 molto positivo, in cui STM aveva guadagnato quasi il 40%, da inizio anno le sue azioni hanno ceduto il 10% (in euro all11/06/2024) e ora sono scambiate a un tasso di sconto del 30% rispetto al fair value 54,27 euro (report aggiornato al 25/04/2024).

"Riteniamo che il mercato sia generalmente troppo preoccupato per l'eccesso di offerta di semiconduttori SiC nei prossimi anni e per la probabile espansione dei concorrenti cinesi nel settore dei semiconduttori. Entrambe le tendenze sono da tenere d'occhio, ma riteniamo che finora STM sia stata punita in maniera eccessiva”, afferma Brian Colello Equity Strategist di Morningstar.

“STMicroelectronics è una delle nostre migliori scelte nel settore dei chip analogici e a segnale misto. L'azienda ha una buona esposizione al mercato automobilistico grazie alla forte partnership con Tesla e con altre case automobilistiche e di recente ha ottenuto buoni risultati anche nel settore dei microcontrollori. Inoltre, apprezziamo l'esposizione di STM al trend di lungo periodo legato all'aumento dei chip utilizzati nella fabbricazione dei veicoli”.

All’interno del fondo Comgest Growth Europe EUR Acc, valutato con un Medalist Rating pari a Silver e con un Morningstar Rating di 5 stelle, abbiamo individuato i titoli Coloplast, Sartorius Stedim Biotech e Adyen.

Le metriche chiave di Morningstar per Coloplast

Coloplas, azienda leader a livello mondiale nel settore dei dispositivi medici e servizi relativi alla stomie e alla cura della continenza. Il titolo ha guadagnato il 10% da inizio anno (in euro all11/06/2024), ma continua a essere scambiato a un tasso di sconto del 12% rispetto al fair value di DKK 962.00 (report aggiornato al 7 maggio 2024).

“Coloplast è riuscita a costruirsi una posizione di vantaggio all’interno del settore grazie al suo portafoglio brevetti, che le permette di guadagnare mark-up generosi sui prezzi di vendita, e al forte potere contrattuale che riesce a esercitare sui clienti (ospedali o centri sanitari) che, data la natura dei prodotti offerti, preferiscono non cambiare fornitore anche a costo di pagare prezzi più alti”, dice Debbie S. Wang, Senior Equity Analyst di Morningstar.

“A favore di Coloplast gioca il trend di lungo periodo dell’invecchiamento della popolazione che promette di spingere la domanda dei suoi prodotti e servizi. Inoltre, l’azienda ha rafforzato la propria presenza negli Stati Uniti, uno dei maggiori mercati per la cura delle stomie e la continenza. Per queste ragioni stimiamo una crescita media degli utili in doppia cifra nei prossimi cinque anni”. 

Le metriche chiave di Morningstar per Sartorius Stedim Biotech

Sartorius Stedim Biotech, società controllata del gruppo Sartorius AG, è leader nella nicchia di mercato delle soluzioni monouso per la fermentazione biofarmaceutica e di soluzioni per la gestione dei fluidi. Da inizio anno il titolo ha perso il 20,5% (in euro all11/06/2024) e ora è scambiato a un tasso di sconto di circa il 25% rispetto al fair value.

“A nostro avviso, Sartorius Stedim Biotech gode di un Economic moat nella misura di Ampio che deriva dalla reputazione guadagnata sul mercato per la qualità della sua offerta e per le capacità ingegneristiche e nella gestire delle normative dei mercati in cui è presente, oltre che per il forte potere contrattuale che riesce ad esercitare sui clienti, ovvero le case farmaceutiche”, dice Jay Lee Senior Equity Analyst di Morningstar.

“Sartorius è pronta a espandere ulteriormente la sua presenza nel settore biofarmaceutico. L’azienda è uno dei pochi fornitori in grado di offrire una gamma completa di servizi, il che le conferisce una posizione unica per trarre profitto dalla crescita del mercato dei farmaci biologici. Per i prossimi cinque anni stimiamo una crescita media degli utili superiore al 20%” (report aggiornato al 19/04/2024).

Le metriche chiave di Morningstar per Adyen

A cavallo tra il secondo e il terzo trimestre dello scorso anno, il titolo Adyen ha sofferto in Borsa la cattiva intonazione del settore dei pagamenti elettronici, cha ha coinvolto anche Nexi e Worldline. A ottobre scorso, le azioni della società olandese hanno toccato i minimi degli ultimi 20 anni, attorno ai 640 euro, mentre ora sono scambiate a quota 1.208 euro, a un tasso di sconto del 25% rispetto al fair value.

“Adyen è una società che offre soluzioni integrate di pagamento che consentono alle aziende di accettare pagamenti tramite e-commerce, dispositivi mobili e nei propri punti vendita. La capacità di proporsi come partner ideale per risolvere le complesse esigenze degli operatori dell’e-commerce di grandi dimensioni le ha permesso di conquistare il mercato dei pagamenti e di costruirsi una posizione di vantaggio rispetto ai competitor (Economic moat nella misura di Ampio)”, dice Niklas Kammer, Equity Analyst di Morningstar.

“Non crediamo che altre aziende del settore possano attualmente eguagliare l'offerta di Adyen e questo ci fa pensare che la spinta alla crescita del fatturato rimarrà forte anche nei prossimi anni. L’azienda beneficerà del trend di lungo periodo di una maggiore complessità dei sistemi di pagamento, anche per effetto della più alta integrazione dei metodi online, da mobile e in negozio, mentre il suo basso impiego di capitale lo rendono un business estremamente profittevole. L’azienda ha recentemente pagato la crescita delle transazioni digitali a una velocità più alta rispetto a quella dei ricavi, ma a nostro avviso Adyen continuerà a mantenere margini di profitto superiori alla media anche in futuro” (report aggiornato al 25 aprile 2024).

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Iscriviti alle newsletter Morningstar.

Clicca qui.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Adyen NV1.129,60 EUR-1,22Rating
Coloplast A/S Class B861,60 DKK-0,46Rating
Kering SA313,20 EUR0,40Rating
Sartorius Stedim Biotech SA148,90 EUR-3,62Rating
STMicroelectronics NV37,56 EUR-1,49

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia

© Copyright 2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookie Settings        Disclosures