Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

Dentro le strategie di investimento non tradizionali

Attraverso la Style box di Morningstar è possibile valutare come i diversi approcci di gestione si relazionano con i mercati azionari globali e il loro grado di rischio.

Sara Silano 21/11/2017 | 09:21
Facebook Twitter LinkedIn

Le strategie alternative non sono tutte uguali. Non solo possono esserci approcci molto diversi tra loro, come ad esempio long/short o event driven, ma all’interno di una stessa categoria, ciascun prodotto può avere un profilo differente da un altro.

La Style box per gli alternativi di Morningstar può aiutare ad orientarsi in questo universo eterogeneo. Ciascun riquadro della matrice presenta caratteristiche univoche. Vediamole nel dettaglio.

Alta correlazione e bassa volatilità
Nella parte alta a sinistra della Style box ci sono i fondi con elevata correlazione con il mercato azionario e bassa volatilità relativa su un orizzonte temporale di tre anni. “Questi prodotti possono essere utilizzati per mettersi al riparo dal rialzo dei tassi”, spiega Jason Kephart, senior analyst di Morningstar. “Presentano un’alta correlazione con l’equity, ma una più bassa volatilità. In caso di forti vendite in Borsa, possono deludere, perché queste fasi, in genere, coincidono con un rally del reddito fisso”.

Alta correlazione e volatilità
Nella parte alta a destra della Style box, ci sono, invece, i fondi con alta correlazione ed alta volatilità, le cui performance sono molto simili a quelle dei mercati azionari globali, così come il profilo di rischio. Rientrano in questa tipologia molti prodotti long/short equity. “In un portafoglio diversificato, la loro funzione può essere quella di abbassare il rischio complessivo, senza dover rinunciare a partecipare a un rialzo delle Borse”, afferma Kephart. “Inoltre, lo short selling aumenta le possibilità di generare un extra-rendimento rispetto a una strategia puramente long-only”.

Correlazione negativa e bassa volatilità
In basso a sinistra della Style box, abbiamo gli alternativi con correlazione negativa con l’indice azionario globale e bassa volatilità relativa. Una correlazione inferiore a -0,5 significa che la strategia si muove in modo indipendente dall’andamento delle Borse, ma non vuol dire necessariamente che sarà opposta ad esse. “Questo approccio può sostituire un fondo obbligazionario in un portafoglio diversificato”, precisa l’analista di Morningstar, “Rispetto ai comparti nella parte alta e sinistra della matrice, questi ultimi sono più difensivi, in caso di forte ribasso dei mercati azionari”. Detto in altre parole, il rischio equity non è il principale fattore che guida i rendimenti; tuttavia tali strumenti possono prendere altri rischi.

Correlazione negativa e alta volatilità
Infine, in basso a destra si trovano i fondi caratterizzati da una correlazione negativa con il mercato azionario globale e una volatilità elevata. Secondo le analisi di Morningstar, si collocano in tale posizione della Style box molti comparti Systematic future, che utilizzano contratti future per prendere posizione su diverse asset class. Questi strumenti richiedono di accantonare solo una piccola somma come collaterale e quindi hanno una maggiore leva. La possibilità di beneficare dei crolli dei prezzi, ad esempio azionari o delle commodity, determina una bassa o negativa correlazione con le Borse globali.

Leggi come funziona la Morningstar Style box per gli alternativi.

La Style box per gli alternativi è disponibile sulla piattaforma per professionisti, Morningstar Direct. Clicca qui per saperne di più sulle sue funzionalità.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia