Niente panico, siamo top manager

I mercati stanno attraversando una fase delicata, spiegano alcuni gestori di fondi con Morningstar rating di 5 stelle. I prezzi e le chiamate alle urne possono far crescere la volatilità. L’importante, dicono, è continuare a guardare nel lungo periodo e affidarsi ad asset di qualità.  

Marco Caprotti 26/04/2017 | 09:28
Facebook Twitter LinkedIn

L’ordine è uno solo: niente panico. Con le valutazioni delle azioni ai massimi ed elezioni da cui possono arrivare risultati imprevedibili i gestori di fondi con un Morningstar rating di 5 stelle invitano alla calma e spiegano perché conviene ragionare sempre nel luno periodo. “Ci sono due modi di guardare ai prezzi dei prodotti da investimento”, spiega Thorsteen Paarman, gestore di Invesco Pan European Structured Fund (Morningstar rating 5 stelle, Analist rating Silver). “Uno è in relazione alle media storiche, l’altra e in rapporto ad asset class alternative. “Guardando i prezzi di questi giorni possiamo dire che l’azionario Usa tratta a premio rispetto alle sue medie storiche di lungo periodo. L’Europa invece è in linea. Quello che in questo momento rende l’equity più interessante rispetto ad esempio ai bond, è lo yield. Gli investitori che cercano income possono guadagnare di più dalle cedole azionarie che non dai coupon di molti emittenti. Per questo il mercato in questo momento si sta concentrando sulle azioni”.

Restano le incognite legate alla particolare situazione politica, con risultati elettorali (soprattutto in Europa dove si vota in Francia, in Germania e in UK) tutt’altro che prevedibili. “Eventi politici come questi possono distorcere il mercato temporaneamente e aumentare la volatilità”, dice Paarman. “Ma nel lungo periodo le società di qualità saranno capaci di dare rendimenti interessanti a prescindere dallo scenario politico. Prevedere sviluppi in questo senso è difficile e fare valutazioni sulle possibili reazioni dei mercati lo è ancora di più. Noi investiamo con una visione di lungo periodo affidandoci a quelle che sono le nostre competenze nella selezione dei titoli”.

Non fuggire
La cosa da non fare è quella di evitare una zona o una regione perché si è spaventati dall’incertezza politica. “Escludendo un singolo paese da una regione, gli investitori corrono il rischio di eliminare operatori best-in-class o addirittura interi settori”, spiega Mark Denning, gestore del fondo Capital Group European Growth and Income (Analyst rating 5 stelle). “Esempi di aziende leader di settore in Europa includono compagnie con domicilio in Gran Bretagna, quali Glencore (industria mineraria e dei metalli) e BAE Systems (aerospaziale e difesa), che sarebbero tutte fuori da un portafoglio europeo ex-UK”. Con l’esclusione del Regno Unito da un portafoglio azionario europeo, quindi, gli investitori si negherebbero l’accesso a un’ampia gamma di settori. “Ciò è particolarmente rilevante quando si cercano investimenti in grado di generare reddito, visto che alcuni settori, ad esempio quello del tabacco, offrono generalmente ottimi dividendi”, dice Denning. “Per quanto ci riguarda, abbiamo un approccio alla selezione di titoli di tipo bottom-up quando si investe in azioni. Ciò permette agli investitori di identificare i potenziali vincitori all’interno di un’asset class, anche quando gli eventi esterni o di tipo macroeconomico hanno un impatto negativo su tale asset class nel suo complesso”.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2021 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies