Etf a confronto: Obbligazionari governativi EUR

Partendo dalle ricerche Morningstar, abbiamo messo a confronto i diversi replicanti dedicati al mercato europeo delle obbligazioni governative, disponibili nel Vecchio Continente.

Valerio Baselli 23/01/2017 | 09:56
Facebook Twitter LinkedIn

Il rischio sovrano è stato il principale fattore nella dinamica dei prezzi nel mercato dei titoli di Stato della zona euro a partire dal 2009 fino alla metà del 2012, quando la Banca centrale europea si è esplicitamente impegnata a difendere l'integrità della moneta unica (il famoso whatever it takes di Mario Draghi). Da allora, la politica monetaria europea ha progressivamente aumentato la sua posizione accomodante, portando il suo tasso di interesse principale a zero, spingendo il tasso di deposito in territorio negativo e, cosa forse più importante, attuando un ampio programma di acquisti di obbligazioni (il quantitative easing).

In dicembre, la Banca centrale europea ha annunciato che il programma di Qe rimarrà in piedi almeno fino alla fine del 2017. Tuttavia, dal mese di aprile, l’ammontare totale di acquisti mensili sarà ridotto a 60 miliardi di euro dagli 80 attuali. Al contrario, la politica monetaria ultra-accomodante dovrebbe rimanere in vigore per un tempo molto più prolungato, certamente ben oltre l’orizzonte del programma di Qe.

In linea di principio, le obbligazioni sovrane della zona euro dovrebbero rimanere ben supportate dai fondamentali delle politiche monetarie, in modo particolare, per quelle posizionate alla fine della curva. Ciò significherebbe rendimenti prossimi allo zero, o addirittura negativi, per gli emittenti più virtuosi.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Valerio Baselli

Valerio Baselli  è Giornalista di Morningstar.

© Copyright 2021 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy