Trimestrale Saipem: margini di profitto e flussi di cassa in miglioramento

Il titolo è scambiato a un tasso di sconto del 10%, secondo le valutazioni Morningstar.

Brett Castelli 24/04/2024 | 12:00
Facebook Twitter LinkedIn

 energetici

I risultati del primo trimestre di Saipem hanno evidenziato un miglioramento dei margini di profitto e dei flussi di cassa in linea con gli obiettivi fissati per il 2024. Dopo aver incorporato i numeri del primo quarter nel nostro modello di stima, lasciamo invariato il fair value a quota 2,50 euro. Sulla base delle attuali quotazioni di mercato, riteniamo che le azioni Saipem siano leggermente sottovalutate.

 

 

I numeri della trimestrale

Il fatturato del primo trimestre è salito a 3 miliardi di euro, con un incremento del 18% rispetto all'anno precedente, grazie alla forte crescita delle attività di ingegneria e costruzione offshore (E&C). Allo stesso modo, il margine EBITDA rettificato dell'azienda è aumentato di 140 punti base rispetto all'anno precedente, raggiungendo l'8,8%. Per l’esercizio 2024, l'azienda prevede di superare le precedenti previsioni per il segmento E&C offshore, ma questo sarà parzialmente compensato da un leggero effetto negativo dovuto alla sospensione di tre piattaforme jack-up saudite. In definitiva, l'azienda è ben posizionata per raggiungere le sue guidance per il 2024 di 13 miliardi di euro di fatturato e un margine EBITDA rettificato del 10%.

L'acquisizione di ordini, pari a 2 miliardi di euro nel trimestre (0,7 volte il book-to-bill), è stata un po' scarsa, ma la società ha citato numerosi ordini che si aspetta di ricevere nel secondo trimestre. In particolare, Saipem ha parlato delle opportunità in Africa Occidentale e in Estremo Oriente e degli sviluppi positivi nel nascente mercato della cattura e utilizzo dell'anidride carbonica (CCUS), citando il progetto East Coast Cluster CCUS nel Regno Unito che non è ancora incluso nel portafoglio ordini.  Facendo un passo indietro, Saipem continua a fare progressi nel miglioramento dei margini e dei flussi di cassa, riducendo al tempo stesso la leva finanziaria. I flussi di cassa netti del trimestre, pari a 68 milioni di euro, sono in linea con l'obiettivo di 300 milioni di euro per l'intero anno. La liquidità dovrebbe continuare a migliorare anche nei prossimi anni grazie allo smaltimento del portafoglio di lavori pregressi, che dovrebbe essere azzerato entro la fine dell'anno. Dato il miglioramento dei flussi di cassa e della leva finanziaria, il management punta a tornare a pagare i dividendi nel 2025. 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Iscriviti alle newsletter Morningstar.

Clicca qui.

Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Saipem SpA2,02 EUR-0,30Rating

Info autore

Brett Castelli  è analista azionario di Morningstar.

© Copyright 2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookie Settings        Disclosures