10 titoli europei sottovalutati che potrebbero aumentare la cedola

Quali sono i titoli dell'Eurozona che sono scambiati a sconto rispetto al loro fair value e che hanno la potenzialità di accrescere i dividendi nel 2024? Ecco la nostra lista.

Lukas Strobl 05/02/2024 | 11:47
Facebook Twitter LinkedIn

Pop-art graphic of money raining on people

Il picco della stagione delle trimestrali è ormai alle porte e con esso la maggior parte delle dichiarazioni relative ai dividendi annuali delle società europee. Abbiamo deciso di guardare al 2024 per individuare i titoli che hanno le potenzialità per aumentare il rendimento a favore degli azionisti.

Abbiamo confrontato le previsioni di dividendo del consensus su 83 titoli denominati in euro che vengono scambiati a sconto rispetto al fair value (con un rating Morningstar pari a 4 e a 5 stelle). Questo rating tiene conto della percentuale di sconto di un titolo rispetto al fair value e dell'incertezza relativa alla stima dello stesso. 

Poiché il nostro interesse è quello di individuare delle azioni in grado di fornire un rendimento generoso dalla cedola, abbiamo escluso i titoli con uno yield inferiore al 2% e quelli con una crescita annua prevista dei dividendi inferiore al 20%.

I bancari sono tra i titoli maggiormente presenti nel nostro elenco. Secondo Johann Scholtz, analista azionario di Morningstar, "la combinazione di solidità patrimoniale e di un miglioramento sostanziale della redditività consente alle banche europee di essere più generose con i dividendi".

"Per ABN e ING l'impatto dell'aumento dei tassi è ritardato dalla natura dei loro portafogli di prestiti (prevalentemente a tasso fisso), per cui dovrebbero registrare un reddito netto da interessi più resistente alla variazione dei tassi. Le attività di BBVA e Santander sono principalmente al di fuori dei confini dell'Eurozona e quindi meno influenzate dalle decisioni della BCE".

I titoli europei sottovalutati e con una crescita attesa dei dividendi

 

Continental AG (CON)
Morningstar Star Rating: ★★★★★
Dividendo dell'ultimo esercizio: EUR 1.50/azione
Dividendo stimato per il prossimo esercizio: EUR 1.96/azione (Consensus Factset)
Forward Dividend Yield: 2.7%

Considerando le tendenze del settore in materia di connettività, elettronica e sicurezza, riteniamo che i ricavi di Continental cresceranno di circa 2-4 punti percentuali in più rispetto alla media annua a lungo termine della produzione automobilistica globale, stimata all'1%-3%. La spesa in Ricerca e Sviluppo, superiore alla media del settore, consente un'innovazione costante dei prodotti e dei processi, sostenendo la crescita dei ricavi di Continental, un buon rendimento del capitale investito e un Economic moat nella misura di Medio.

Leggete la nota dell'analista di Morningstar Richard Hilgert sul titolo. 

 

Ageas (AGS)
Morningstar Star Rating:★★★★★
Dividendo dell'ultimo esercizio: EUR 2.10/azione
Dividendo stimato per il prossimo esercizio: EUR 3.21/azione (Consensus Factset)
Forward Dividend Yield: 8.1%

Ageas, compagnia assicurativa belga, è un'azienda in miglioramento. Tuttavia, farebbe bene a prendere esempio da altre multinazionali europee di medie dimensioni e a concentrarsi sui mercati principali. Ageas ha una chiara leadership nel mercato domestico, il Belgio. La strategia dell’azienda è quella di continuare a orientarsi verso prodotti unit-linked che sono a basso contenuto di capitale, anche se con margini di profitto più bassi. Questo è probabilmente uno dei motivi alla base del graduale ma crescente miglioramento del ROE della società. Gli investimenti hanno svolto un ruolo discreto nel migliorare il servizio alla clientela e le offerte di protezione che possono essere vendute nei prodotti di risparmio. Questi investimenti si sono orientati verso il miglioramento degli standard di sottoscrizione e, nonostante l'aumento delle spese, l'effetto netto nel ramo danni è stato positivo. Ageas ha un'attività di assicurazione sanitaria di primo piano che può contare su una spesa sanitaria in Belgio tra le più alte d'Europa. L'azienda punta alla stabilità dei prezzi e ai servizi di assistenza ambulatoriale.

Leggete la nota dell'analista di Morningstar Henry Heathfield sul titolo.

 

Proximus (PROX)
Morningstar Star Rating: ★★★★
Dividendo dell'ultimo esercizio: EUR 0.84/azione
Dividendo stimato per il prossimo esercizio: EUR 1.20/azione (Consensus Factset)
Forward Dividend Yield: 13.3%

Proximus, lo storico operatore di telecomunicazioni in Belgio, condivide la leadership nella banda larga con l'operatore via cavo Telenet (quote di mercato rispettivamente del 45% e del 35% circa). Riteniamo che il mercato belga della banda larga sia un oligopolio razionale in cui Telenet domina nel nord del Paese (Fiandre) e Proximus nel sud (Vallonia), mentre la capitale Bruxelles è un'area più competitiva, data la sua alta densità. Proximus è presente con il suo servizio di rete fissa in tutto il Paese, mentre Telenet e Voo (un altro operatore via cavo, acquisito da Orange nel 2022) operano rispettivamente solo nelle Fiandre e in Vallonia.

Leggete la nota dell'analista di Morningstar Javier Correonero sul titolo.

 

Banco Santander (SAN)
Morningstar Star Rating: ★★★★
Dividendo dell'ultimo esercizio: EUR 0.10/azione
Dividendo stimato per il prossimo esercizio: EUR 0.20/azione (Consensus Factset)
Forward Dividend Yield: 5.5%

Santander genera circa il 45% degli utili dalle sue attività altamente redditizie in America latina. I rendimenti inferiori alla media che Santander ha storicamente registrato in Europa e negli Stati Uniti hanno oscurato i rendimenti sul capitale proprio a due o tre cifre delle attività in sud America. Santander è fiduciosa di poter migliorare significativamente la profittabilità dei suoi asset in Europa e negli Stati Uniti, anche grazie al sostegno di tassi di interesse più elevati. Il nostro dubbio è se la società sarà in grado di incrementare la sua redditività, liberare capitale e rivalutare il suo portafoglio in modo da operare solo in aree in cui ha un chiaro vantaggio competitivo.

Leggete la nota dell'analista di Morningstar Johann Scholtz sul titolo.

 

Unibail-Rodamco-Westfield (URW)
Morningstar Star Rating: ★★★★
Dividendo dell'ultimo esercizio: EUR 0.00/azione
Dividendo stimato per il prossimo esercizio: EUR 2.72/azione (Consensus Factset)
Forward Dividend Yield: 4.0%

Il colosso della gestione immobiliare possiede centri commerciali tra i migliori in Europa e negli Stati Uniti. I suoi asset iconici includono il Carrousel du Louvre a Parigi, il Westfield Mall of Scandinavia a Stoccolma, i centri Westfield di Stratford e Shepherd's Bush a Londra, il Westfield World Trade Center a New York e il Westfield Valley Fair nella regione di San Francisco. Prevediamo che i centri commerciali di URW registreranno una forte performance con il normalizzarsi delle condizioni economiche e con la chiusura dei centri commerciali rivali di bassa qualità negli Stati Uniti. Tuttavia, l'elevato debito mette sotto pressione il bilancio dell’azienda. URW è stata in grado di emettere debito durante la crisi del Covid-19 a prezzi convenienti (anche se leggermente superiori ai livelli del 2019), ma deve ridurre il suo indebitamento.

Leggete la nota dell'analista di Morningstar Alexander Prineas sul titolo.

 

ABN AMRO Bank (ABN)
Morningstar Star Rating: ★★★★
Dividendo dell'ultimo esercizio: EUR 0.99/azione
Dividendo stimato per il prossimo esercizio: EUR 1.40/azione (Consensus Factset)
Forward Dividend Yield: 10.3%

Dopo l’uscita dello stato dal capitale sociale, ABN Amro ha una struttura del capitale tra le più semplici tra le banche europee. Si tratta essenzialmente di una banca commerciale e al dettaglio con limitate attività sui mercati dei capitali. La sua forte base di depositi retail ha sostenuto una redditività superiore alla media fino a quando i tassi d'interesse negativi non hanno iniziato a farsi sentire. Anche il portafoglio prestiti, dominato dai mutui a tasso fisso, non ha aiutato. Il portafoglio prestiti di lunga durata costringe ABN Amro a ricorrere a finanziamenti a lungo termine più costosi per gestire il rischio di liquidità, il che aggrava la pressione sui margini.

Leggete la nota dell'analista di Morningstar Johann Scholtz sul titolo.

 

ING Groep (INGA)
Morningstar Star Rating: ★★★★
Dividendo dell'ultimo esercizio: EUR 0.56/azione
Dividendo stimato per il prossimo esercizio: EUR 1.07/azione (Consensus Factset)
Forward Dividend Yield: 4.0%

A nostro avviso, il sistema bancario olandese, altamente concentrato, è uno dei mercati più interessanti d'Europa. Le tre principali banche olandesi detengono circa il 90% dei conti correnti. Questo livello di concentrazione è in netto contrasto con i sistemi bancari frammentati che caratterizzano gran parte dell’area euro. ING è il leader del mercato olandese dei conti correnti personali, con una quota di mercato del 40%. La leadership di mercato di ING si è tradotta in un rendimento del capitale proprio (ROE) del 24% (relativo alle operazioni bancarie olandesi di ING nell'esercizio 2019), che è sostanzialmente superiore al rendimento del capitale proprio del 6% del sistema bancario consolidato dell’area euro, calcolato dalla Banca centrale europea. Le altre attività di ING, al di fuori di quelle tedesche, riducono la redditività complessiva, ma ING rimane una delle banche dell'Eurozona più redditizie tra quelle coperte dalla nostra ricerca.

Leggete la nota dell'analista di Morningstar Johann Scholtz sul titolo.

 

 

Banco Bilbao Vizcaya Argentaria SA (BBVA)
Morningstar Star Rating: ★★★
Dividendo dell'ultimo esercizio: EUR 0.35/azione
Dividendo stimato per il prossimo esercizio: EUR 0.62/azione (Consensus Factset)
Forward Dividend Yield: 7.7%

L’asset più redditizio nel portafoglio di BBVA è rappresentato dal suo business in Messico. BBVA è il leader di mercato nel settore bancario oligopolistico messicano, con il 40% dei messicani che riceve lo stipendio su un conto corrente BBVA. Questa posizione  ha sostenuto la capacità di BBVA di generare costantemente un ROE superiori al 20% in Messico. Le tensioni geopolitiche stanno portando a una riorganizzazione delle catene di fornitura globali, con le aziende statunitensi che cercano di riavvicinare alcune attività esternalizzate. Questa tendenza potrebbe diventare un tema di crescita secolare di lungo termine per l'economia messicana, sostenendo i ricavi di BBVA.

Leggete la nota dell'analista di Morningstar Johann Scholtz sul titolo.

 

Telefonica (TEF)
Morningstar Star Rating: ★★★★
Dividendo dell'ultimo esercizio: EUR 0.24/azione
Dividendo stimato per il prossimo esercizio: EUR 0.30/azione (Consensus Factset)
Forward Dividend Yield: 7.9%

Dopo aver ampliato le proprie attività in molti paesi europei e latinoamericani negli anni '90 e 2000, negli ultimi anni Telefonica ha modificato la propria strategia concentrandosi su quattro mercati chiave: Spagna, Regno Unito, Germania e Brasile. Telefonica sta cedendo o ristrutturando le sue attività in America Latina (eccetto il Brasile) e gli asset infrastrutturali come le torri o le reti in fibra non essenziali e intende utilizzare questi proventi per ridurre il debito, una strategia che valutiamo positivamente.

Leggete la nota dell'analista di Morningstar Javier Correonero sul titolo.

 

SCOR (SCR) 
Morningstar Star Rating: ★★★★
Dividendo dell'ultimo esercizio: EUR 1.40/azione
Dividendo stimato per il prossimo esercizio: EUR 1.84/azione (Consensus Factset )
Forward Dividend Yield: 6.6%

Scor è una grande compagnia di riassicurazione con sede a Parigi. Opera in oltre 100 paesi, servendo molti clienti in tutto il mondo. Scor è stata fondata negli anni '70 ed è cresciuta grazie alle acquisizioni. La prima azienda ad essere stata acquisita, alla fine degli anni '90, è stata l’italiana La Vittoria Riassicurazioni. Poco dopo, l'azienda si è fusa con Union des Assurances de Paris. A metà degli anni ’90, Scor ha acquisito le attività di riassicurazione di Allstate, operazione che le ha permesso di raddoppiare la sua quota negli Stati Uniti. L'industria della riassicurazione vita statunitense ha attraversato un periodo di forte consolidamento. Nel 2014, i cinque maggiori riassicuratori vita rappresentavano il 90% dei premi emessi negli Stati Uniti.

Leggete la nota dell'analista di Morningstar Henry Heathfield sul titolo.

 

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Iscriviti alle newsletter Morningstar.

Clicca qui.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
ABN AMRO Bank NV NLDR14,85 EUR0,61Rating
Ageas SA/ NV39,13 EUR2,97
Banco Bilbao Vizcaya Argentaria SA9,32 EUR0,00Rating
Banco Santander SA3,86 EUR0,00Rating
Continental AG74,08 EUR-0,86Rating
ING Groep NV12,69 EUR-0,61Rating
Proximus SA7,73 EUR-1,00Rating
SCOR SE Act. Prov. Regpt.28,18 EUR-0,18Rating
Telefonica SA3,83 EUR0,00Rating
Unibail-Rodamco-Westfield Act. SIIC ET STES FONC.EUROP.67,58 EUR0,24Rating

Info autore

Lukas Strobl  è editorial manager EMEA di Morningstar.

© Copyright 2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookie Settings        Disclosures