Titoli tecnologici: come sono andate le trimestrali dei Magnifici sette?

I big della tecnologia sono responsabili di quasi il 70% dei guadagni complessivi del mercato azionario USA nel 2023 e i loro risultati continuano a muovere Wall Street.

Tom Lauricella 07/11/2023 | 10:24
Facebook Twitter LinkedIn

wall street

I "Magnifici sette" continuano a dominare la performance del mercato americano, il che significa che i loro risultati trimestrali giocano un ruolo preponderante nel determinare la direzione dei rendimenti della maggior parte dei portafogli degli investitori.

Questi titoli - NVIDIA (NVDA), Tesla (TSLA), Meta (META), Apple (AAPL), Amazon (AMZN), Microsoft (MSFT) e Alphabet (GOOGL) - hanno spinto il mercato al rialzo nella prima metà del 2023, per poi trascinarlo al ribasso a partire dall'inizio di agosto.

Anche dopo il ritiro del mercato, come osserva David Sekera, Chief strategist statunitense di Morningstar, questo gruppo è responsabile di quasi il 70% dei guadagni complessivi del mercato azionario quest'anno. "Sei dei Magnifici sette hanno comunicato gli utili, che sono stati decisamente contrastanti", afferma Sekera. "Amazon, Meta e Microsoft hanno riportato risultati migliori del previsto, facendo centro e fornendo al mercato prospettive solide. Per questi titoli abbiamo aumentato le nostre stime di fair value del 3% in media".

 

 

Sekera aggiunge: "Apple e Alphabet hanno battuto il consenso, ma il mercato non è rimasto soddisfatto dei loro fondamentali, in quanto ciascuno di essi ha fornito agli investitori motivi di preoccupazione.

Tesla è stata l'unica a mancare le aspettative e il titolo è sceso perché la società ha riportato una ricavi lordi più deboli del previsto a causa dei tagli ai prezzi. Inoltre, gli utili sono stati ulteriormente compressi dai maggiori costi sostenuti per l'avvio del Cybertruck. Abbiamo leggermente abbassato la nostra stima del fair value per tenere conto dei margini operativi più bassi nel breve termine, ma la nostra visione a lungo termine rimane invariata, in quanto ci aspettiamo che i margini migliorino con l'aumento della produzione del Cybertruck".

Nel frattempo, Nvidia non ha ancora comunicato gli utili e lo farà il 21 novembre. "Le aspettative di crescita del settore dell'intelligenza artificiale sono estremamente elevate e, a seconda dei risultati, il titolo potrebbe innescare un rally", afferma Sekera.

Come sono andati gli utili del terzo trimestre dei Magnifici sette? Ecco un riassunto di ciò che gli analisti di Morningstar hanno detto sulle società che hanno già riportato i dati.

Alphabet

La crescita dei ricavi e degli utili è stata migliore del previsto, ma il titolo è sceso a causa del timore che la sua attività cloud cresca più lentamente di quella di Microsoft, il che potrebbe indicare che Alphabet sta perdendo quote di mercato. Non siamo preoccupati perché, a nostro avviso, la differenza si spiega con il tipo di clienti finali serviti da Alphabet rispetto a quelli di Microsoft. La maggiore esposizione di Google alle imprese a forte crescita e alle startup, che sono state più aggressive nel controllo dei costi del cloud, ha esercitato una certa pressione su questo segmento. Abbiamo mantenuto la nostra stima del fair value a 161 dollari per il titolo Alphabet.

Amazon.com

I risultati del terzo trimestre sono stati buoni, con i ricavi legati all'e-commerce che hanno superato le nostre stime. Lo stesso vale per la pubblicità, mentre Amazon Web Services ha registrato un leggero calo. Abbiamo aumentato la nostra stima del fair value a 155 dollari per azione da 150 dollari.

Il titolo Amazon è salito molto quest'anno, guadagnando il 70% dal 1° gennaio a metà settembre. Dato l'ampio Economic moat e la buona posizione dell'azienda, riteniamo che si tratti di un altro nome popolare, anche se le preoccupazioni per l’andamento dei consumi potrebbero rendere più interessanti altri nomi del settore software.

Apple

  • Stima del fair value: 150,00 dollari
  • Morningstar Rating: 2 stelle
  • Morningstar Economic Moat Rating: Ampio
  • Morningstar Uncertainty Rating: Alto

Apple ha riportato solidi risultati nel quarto trimestre fiscale e ha fornito agli investitori prospettive discrete per il prossimo trimestre, con ricavi in linea con le nostre aspettative ma leggermente inferiori alle stime del consensus di FactSet, che pensiamo abbiano contribuito al crollo del 3% delle azioni nell’after hours.

Manteniamo la nostra stima del fair value a 150 dollari per azione e riteniamo che le azioni siano leggermente sopravvalutate, poiché non prevediamo una crescita massiccia dell'hardware nei prossimi anni, eccetto che per i prodotti esistenti come l'iPhone.

Meta Platforms

  • Stima del fair value: $322,00
  • Morningstar Rating: 3 stelle
  • Morningstar Economic Moat Rating: Ampio
  • Morningstar Uncertainty Rating: Alto

I numeri del terzo trimestre di Meta hanno dimostrato la forza su tutti i fronti. Il segmento Reels continua ad attrarre inserzionisti e il suo impatto sulle entrate pubblicitarie di Meta è ora neutro, a differenza del passato effetto negativo. I risultati impressionanti hanno anche dimostrato il successo di Meta nella creazione di strumenti migliori per l'analisi dei dati, la pianificazione delle campagne e la misurazione grazie all'intelligenza artificiale. A seguito dei risultati, abbiamo aumentato leggermente la nostra stima del fair value, portandola a 322 dollari da 311 dollari.

Microsoft

  • Stima del fair value: $370,00
  • Morningstar Rating: 3 stelle
  • Morningstar Economic Moat Rating: Ampio
  • Morningstar Uncertainty Rating: Medio

Microsoft ha riportato ottimi risultati e indicazioni positive per il primo trimestre fiscale del 2024. L'azienda ha superato le aspettative in tutte le sue attività. Tutti i segmenti hanno riportato risultati migliori rispetto alla fascia alta delle previsioni, con l’intelligent cloud  (Azure) e il personal computing (Windows e giochi) relativamente più forti. Azure è cresciuto del 29% rispetto alle previsioni del 26%. Si tratta quindi di due trimestri consecutivi di crescita sostenuta, oltre alle buone prospettive future. Anche i margini sono stati ancora una volta molto forti. Tuttavia, le azioni sono salite, per cui il Morningstar rating è di 3 stelle.

Tesla

  • Stima del fair value: $210,00
  • Morningstar Rating: 3 stelle
  • Morningstar Economic Moat Rating: Stretto
  • Morningstar Uncertainty Rating: Molto alto

I risultati di Tesla sono stati inferiori alle stime di consensus, in quanto i tagli ai prezzi dell'azienda hanno pesato pesantemente sui profitti. Il mercato si aspettava che i tagli ai prezzi si traducessero in un altro calo sequenziale del margine di profitto rispetto al secondo trimestre, ma l'entità del calo è stata peggiore del previsto.

Il tanto atteso Cybertruck ha finalmente una data di consegna e l'azienda continua a investire pesantemente nella sua strategia a lungo termine di sviluppo di software di guida autonoma da vendere in abbonamento mensile. Tuttavia, gli investitori dovrebbero tenere conto delle previsioni del management, secondo cui potrebbero esserci ulteriori tagli dei prezzi, una riduzione degli utili l’anno prossimo e un rallentamento degli investimenti nella capacità di produzione di nuovi veicoli.

Nvidia

  • Stima del fair value: $480,00
  • Morningstar Rating: 3 stelle
  • Morningstar Economic Moat Rating: Ampio
  • Morningstar Uncertainty Rating: Molto alto

La pubblicazione della trimestrale di Nvidia è prevista per il 21 novembre.

 

 

Clicca qui per approfondire la metodologia sulla ricerca azionaria di Morningstar. 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Iscriviti alle newsletter Morningstar.

Clicca qui.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Alphabet Inc Class A184,05 USD-1,33Rating
Amazon.com Inc193,03 USD0,16Rating
Apple Inc234,58 USD0,08Rating
Meta Platforms Inc Class A488,95 USD-1,45Rating
Microsoft Corp449,58 USD-0,96Rating
NVIDIA Corp126,07 USD-1,85Rating
Tesla Inc256,73 USD1,62Rating

Info autore

Tom Lauricella  è editor di Morningstar Direct

© Copyright 2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookie Settings        Disclosures