Titoli della difesa in rialzo dopo l'attacco terroristico contro Israele

Il conflitto militare tra Israele e Hamas sta spingendo le azioni europee del settore della difesa. In rosso la borsa di Tel Aviv.

Ollie Smith 09/10/2023 | 13:05
Facebook Twitter LinkedIn

Israel soldiers

I titoli della difesa europea sono saliti in Borsa in risposta alla possibile escalation di violenza in Medio Oriente dopo l’attacco di Hamas ad Israele di sabato scorso, 7 ottobre. Nel momento in cui scriviamo, le azioni Rheinmetall e Leonardo guadagnano oltre il 5%, seguite poco più indietro da BAE Systems del 4,2%, Dassault Aviation e Thales.

A Milano, il FTSE Mib viaggia di poco sotto la parità, frenato dalla cattiva intonazione dei bancari che sta facendo da contrappeso ai rialzi registrati dai titoli energetici e della difesa.

"Come accade quasi sempre, l'escalation delle tensioni nella regione ha contribuito a far salire i prezzi del petrolio. Ciò è inevitabile data la quantità di riserve e produzione di greggio mondiale che è concentrata lì", ha affermato il direttore degli investimenti di AJ Bell, Russ Mould.

"Uno dei rari titoli energetici che non ha beneficiato dell'aumento dei prezzi è stato Energean, che sta sviluppando un importante giacimento di gas nell'offshore di Israele ed è quindi proprio al centro dell'attuale incertezza."

A Tel Aviv, nel frattempo, l’indice TA-35 cede oltre l’1% e fa seguito al calo del 4,8% di ieri, quando il pessimismo degli investitori ha colpito le società blue-chip.

 

 

"Il nostro 11 settembre"

Sabato mattina i combattenti di Hamas hanno lanciato quello che è stato descritto come un assalto coordinato a diversi siti civili, uno dei quali era il festival musicale Supernova nel deserto del Negev vicino al Kibbutz Re'im. Il bilancio delle vittime non è ancora confermato, ma le autorità israeliane affermano che oltre 600 persone sono morte a seguito dell'offensiva.

Un tenente colonnello israeliano, Jonathan Conricus, ha affermato: "Questo potrebbe essere l'11 settembre e Pearl Harbor riuniti in uno solo". Domenica scorsa, il Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden ha pubblicato un video su X (ex Twitter) a sostegno di Israele e i governi occidentali hanno seguito il suo esempio.

Israele continua a schierare le sue forze armate a sostegno del suo contrattacco contro quelli che definisce i "terroristi" di Hamas. Nella Striscia di Gaza, dove centinaia di civili sono stati uccisi, le Nazioni Unite stanno attualmente dando rifugio a oltre 73.000 sfollati in 64 scuole e hanno dichiarato che continueranno a impegnarsi con entrambe le parti per portare la pace nella regione. 

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Rapid analysis to your inbox

Sign up Now

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
BAE Systems PLC1.337,00 GBX0,15Rating
Dassault Aviation SA175,80 EUR0,92Rating
Leonardo SpA Az nom Post raggruppamento21,79 EUR2,88Rating
Rheinmetall AG486,00 EUR1,42Rating
Thales152,05 EUR1,16Rating

Info autore

Ollie Smith  è editor di Morningstar UK

© Copyright 2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookie Settings        Disclosures