3 azioni per investire nell’intelligenza artificiale

Dagli strumenti a disposizione delle forze dell'ordine alla trasformazione digitale, passando per l'architettura di rete: Chris Ford, di Sanlam Global Artificial Intelligence, illustra le sue migliori idee di investimento nel settore.

Sunniva Kolostyak 18/04/2023 | 10:01
Facebook Twitter LinkedIn

 

 

Sunniva Kolostyak: Oggi sono in compagnia di Chris Ford di Sanlam Global Artificial Intelligence Fund che è qui per darci le sue tre migliori idee di investimento nel settore dell'intelligenza artificiale (AI). Chris, grazie mille per essere qui. Qual è la tua prima stock? 

Chris Ford: Beh, è stata una scelta difficile. Il primo titolo di cui mi piacerebbe parlare un po' è Axon Enterprise. Axon è un'azienda molto interessante che molte persone potrebbero aver incontrato perché molto tempo fa il loro fondatore e CEO ha inventato il Taser, che ovviamente ora è ampiamente utilizzato dalle forze dell'ordine in tutto il mondo come alternativa all'uso di armi da fuoco tradizionali. Ma ciò che Axon ha fatto successivamente è quello di creare, sulla base di questa soluzione, una serie di strumenti di rilevamento che sono utilizzati da tutti i principali “primi soccorritori”, non solo le forze di polizia, ma anche le ambulanze e i vigili del fuoco. Axon è davvero passata dall'essere un fornitore di armi elettriche, in sostituzione delle armi da fuoco tradizionali, ad affermarsi come un provider di soluzioni che permettono di catturare grandi quantità di dati sulla scena di un crimine o di un incendio o di un incidente. Tali dati possono essere utilizzati, attraverso la sua piattaforma chiamata Evidence.com, in giudizio o in un tribunale di inchiesta. È un uso davvero importante dell'intelligenza artificiale.

Usano reti neurali convoluzionali per il riconoscimento degli oggetti, il riconoscimento facciale e altre forme di intelligenza artificiale per facilitare l’interpretazione di vaste quantità di dati. E questo fa sì che i primi soccorritori riescano a ridurre in maniera significativa i tempi della raccolta dei dati e che questi dati siano registrati in maniera oggettiva e completa. E questo, ovviamente, non solo velocizza il processo legale, ma fa sì che i primi soccorritori siano anche maggiormente responsabili delle loro azioni. Per quelli come noi, che hanno guardato con orrore dei comportamenti che hanno coinvolto alcuni membri delle forze dell'ordine in nord America, in particolare nel corso degli ultimi anni, questa possibilità di sostituire le armi da fuoco con alternative elettriche e di far sì che i primi soccorritori siano responsabili delle loro azioni attraverso l'uso di tecnologie di raccolta di dati intelligenti è a nostro avviso straordinariamente importante. 

Kolostyak: Qual è la tua seconda scelta?

Ford: La seconda è una stock molto diversa. Mentre Axon è un titolo piuttosto costoso, poiché è scambiato a 9 volte il suo fatturato, per questa stock vale esattamente il contrario. Questa società è valutata in Borsa 11 volte gli utili ed è un’azienda che molte persone avranno incontrato, cioè Hitachi, una storica società del mercato azionario giapponese. Tutti avranno incontrato delle soluzioni Hitachi in un momento della loro vita. Ma Hitachi è cambiata davvero significativamente negli ultimi 5-7 anni e ha enormemente razionalizzato il suo portafoglio commerciale, dismettendo alcune delle attività più obsolete, ovvero quelle che registravano una crescita più lenta e quelle a più alta intensità di risorse, per concentrarsi su due grandi business: la trasformazione verde e la trasformazione digitale. Ed è la trasformazione digitale l’attività a cui noi siamo veramente interessati.

Hitachi ha una piattaforma che si chiama Lumada, che è la principale piattaforma Internet of Things (IoT) a livello globale, e attraverso una serie di acquisizioni e investimenti che ha effettuato nel corso dell'ultimo decennio l’ha portata a un livello per cui ora non è solo in grado di fornire gli strumenti di intelligenza artificiale per facilitare il mondo dell'IoT, ma ha le basi e le competenze che gli consentono di accompagnare altre società nel mondo dell’intelligenza artificiale. E questo è davvero importante perché la maggior parte delle aziende non ha internamente sufficienti competenze per essere in grado di entrare nel mondo dell’intelligenza artificiale. L'intelligenza artificiale è una cosa nuova e può risultare sconcertante per le persone che non hanno quelle abilità. Quindi pensiamo che avere aziende come Hitachi in grado di aiutare le altre ad entrare nel mondo dell'IA sarà straordinariamente importante.

Questa azienda è ancora valutata come se fosse un tradizionale conglomerato industriale e pensiamo che questo sia l’errore che sta commettendo il mercato. Tra un paio d'anni la società sarà concepita come un’azienda attiva nel business della trasformazione digitale e della trasformazione verde, i suoi ricavi cresceranno in maniera molto più elevata rispetto a quanto ci si sarebbe aspettato in precedenza e il margine EBIT salirà dall’attuale 5% al 10%. E allora pensiamo che il mercato sarà disposto a pagare un premio significativamente più elevato per questo titolo. 

Kolostyak: Qual è quindi il tuo terzo titolo? 

Ford: L’ultima stock credo si collochi nel mezzo tra Axon e Hitachi. La società si chiama Arista. Arista Networks è una società incredibile che è stata fondata nella Silicon Valley da parte della vera aristocrazia della Silicon Valley. In particolare, da un ragazzo di nome Andy Bechtolsheim, che ora penso abbia 70 anni e che credo sia stato tra i pionieri nell’industria del networking negli anni ’80 e ’90, e da un ragazzo di nome Ken Duda, che è uno degli sviluppatori di software chiave nel mondo del networking. E quello che fa Arista è fornire switch molto veloci per le architetture di networking. Perché è importante? Bene, una delle caratteristiche del mondo dell’intelligenza artificiale è che i dati diventano sempre più grandi e sempre più accurati. E man mano che i dati diventano più grandi e accurati, anche la potenza delle strutture di calcolo diventa sempre più grande. Quindi hai questa necessità di spostare sempre più dati dentro e fuori queste strutture di calcolo ad alta potenza. Il problema è che spostare questa enorme quantità di dati è davvero difficile e che gli switch tradizionali non sono più adatti a questo scopo. Pensiamo quindi che Arista, che è provider leader di switch ethernet, sia straordinariamente ben posizionata per essere l'azienda in grado di rimuove davvero questo collo di bottiglia.

Arista partecipa anche al mercato legacy, ma ha solo una quota di circa il 17%. Mentre ha poco più del 30% del mercato degli switch di ultima generazione e dato che il mercato si sta muovendo in questa direzione credo che sia ben posizionata per trarre beneficio da questo trend. Per dare solo alcuni numeri relativamente alla grandezza del mercato: si pensava che valesse circa 500 milioni di dollari lo scorso anno, ma probabilmente il suo valore salirà attorno ai 6,5 miliardi di dollari entro il 2027, quindi parliamo di livelli di crescita molto elevati. 

Kolostyak: Chris, grazie mille per averci illustrato le tue migliori idee di investimento. Per Morningstar, sono Sunniva Kolostyak.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Iscriviti alle newsletter Morningstar.

Clicca qui.

Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Arista Networks Inc287,74 USD3,68Rating
Axon Enterprise Inc314,25 USD2,24
Hitachi Ltd12.940,00 JPY2,17

Info autore

Sunniva Kolostyak  è data journalist di Morningstar

© Copyright 2024 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookie Settings        Disclosures