Si avvisano gli utenti che al momento stiamo riscontrando dei problemi nella fase di registrazione ai servizi Premium e che è in corso la manutenzione ordinaria della sezione Portfolio. I due servizi torneranno operativi il prima possibile. Grazie per la pazienza.

Cosa aspettarsi dai titoli del lusso nel 2023?

Lo stato di salute della domanda nei mercati sviluppati, la ripresa dei consumi in Cina, le nuove tecnologie e le valutazioni di mercato. Parliamo di tutto questo con Jelena Sokolova, analista azionaria di Morningstar ed esperta del settore.

Francesco Lavecchia 24/01/2023 | 14:22
Facebook Twitter LinkedIn

 

 

Francesco Lavecchia: Benvenuti a Morningstar, sono Francesco Lavecchia e oggi sono in compagnia di Jelena Sokolova. Jelena è equity analyst di Morningstar ed è la nostra esperta del settore del lusso. Buongiorno Jelena e grazie per essere qui oggi.
La prima cosa che vorrei chiederti è che tipo di bilancio possiamo fare per il settore del lusso nel 2022 in termini di utili societari e quali sono le tue aspettative per quest'anno.

Jelena Sokolova: Ciao Francesco e grazie per il tuo invito. Allora, nonostante le condizioni macro più difficili, i lockdown in Cina e un termine di paragone molto sfidante, come il 2021, la domanda di beni di lusso ha tenuto sorprendentemente bene nel 2022, sostenuta soprattutto dalle richieste provenienti dai mercati sviluppati. Per il 2023 mi aspetto che la domanda dei mercati sviluppati si riduca in maniera significativa, mentre quella proveniente dalla Cina, sebbene continui a mantenersi al di sotto dei livelli pre-pandemia, dovrebbe rappresentare un fattore di crescita importante per il settore. 

Lavecchia: A proposito del futuro dell'industria, la scorsa settimana, nella nostra Special Week dedicata al settore tecnologico, abbiamo parlato anche del livestream. Puoi parlarci di questa nuova tendenza e quali aziende ritieni siano meglio posizionate per sfruttare non solo il livestream ma le nuove tecnologie in generale?

Sokolova: Alcuni brand sono impegnati nel livestrem grazie a partnership con provider esterni, dato che non hanno la possibilità di farlo internamente, e stanno esplorando anche lo strumento dei giochi e degli NFT come un nuovo modo per attrarre giovani consumatori digitali. Ad ogni modo, direi che la leadership del settore, da questo punto di vista, è molto instabile a causa dei veloci cambiamenti tecnologici. Inoltre, come hanno dimostrano i due anni dalla riapertura dell’economia dopo la pandemia, i negozi fisici rimangono il più importante canale di marketing e di vendita per queste aziende.

Lavecchia: L'ultima domanda riguarda le aziende italiane che copriamo: Ferragamo, Moncler e Prada. Tutte e tre hanno avuto un anno negativo nel 2022 in termini di performance azionaria ma sono ancora sopravvalutate rispetto al nostro fair value. Quali sono le tue aspettative per queste tre società e perché pensiamo che siano scambiate a prezzi elevati?

Sokolova: Alla fine del 2021, la maggior parte dei titoli nel settore del lusso era significativamente sopravvalutata rispetto alle nostre aspettative sui fondamentali delle aziende, dato che non immaginavamo, dopo la pandemia, una rapida ripresa del settore trainata da fattori non ricorrenti come i risparmi accumulati durante il periodo di lockdown, in cui le persone non potevano viaggiare, e i guadagni ottenuti sui mercati finanziari. Nel 2022, i titoli del settore hanno registrato delle prese di profitto, ma verso la fine dell’anno le valutazioni di mercato sono salite nuovamente sulla scia delle aspettative per una ripresa della domanda in Cina. Pensiamo che alcuni titoli siano tornati a essere scambiati a prezzi elevati e che gli investitori stiano al momento sottostimando i rischi che potrebbero frenare la crescita come la contrazione della domanda nei paesi sviluppati, a causa dell’elevata inflazione e del deprezzamento degli asset sui mercati finanziari nell’ultimo anno, ma anche la potenziale fragilità della ripresa della domanda e delle riaperture dei negozi in Cina.

Lavecchia: Grazie mille Jelena per il tuo tempo. Per Morningstar, sono Francesco Lavecchia.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Moncler SpA57,26 EUR0,00Rating
Prada SpA52,95 HKD0,00Rating
Salvatore Ferragamo SpA18,10 EUR0,00Rating

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia