Il Barometro del mercato europeo (Aprile 2022)

Le forti perdite accusate dal settore tecnologia hanno danneggiato il segmento growth.

Fernando Luque 03/05/2022 | 12:38
Facebook Twitter LinkedIn

Aprile è stato un mese in cui le azioni europee del segmento growth hanno continuato a sottoperformare quelle value. Complessivamente (considerando i titoli a larga, a media e a piccola capitalizzazione di mercato) le società con una forte propensione alla crescita degli utili hanno perso il 3% (in euro) lo scorso mese, mentre quelle orientate al valore sono riuscite a limitare i danni attestandosi attorno alla parità (+0,3%).

Concentrandosi sulle aziende a grande capitalizzazione, la Figura 1 mostra come le azioni growth abbiano perso il 2,7% il mese scorso contro un guadagno dello 0,3% di quelle large value.

Figura 1: Value vs Growth

 

Tra queste ultime spiccano quelle del comparto petrolifero come Shell PLC, BP PLC e Repsol, che hanno registrato guadagni rispettivamente del 3,6%, 4,9% e 19,8%. Il settore energetico, infatti, è stato uno dei più performanti con un guadagno medio del 3,1%.

Il rendimento più alto, però, è stata registrato dall’industria dei consumi difensivi, che ha guadagnato il 4% grazie a società come Nestlé SA, Unilever PLC e Danone SA che sono cresciute rispettivamente del 6,3%, 8,3% e 15,2%.

 

Figura 2: Il Barometro del mercato europeo 

Barometro Estilos Mercado Europeo

 

Nel segmento growth hanno avuto un forte impatto negativo le perdite delle grandi aziende del settore del lusso: LVMH Moet Hennessy Louis Vuitton SE e Hermes International SA, ad esempio, hanno ceduto rispettivamente il 3,5% e il 7,7%. Tuttavia, il titolo che ha pesato maggiormente sul brutto risultato del segmento growth è stato ASML Holding NV, che ha perso il 10,2%. Il settore tecnologia, infatti, è stato il peggiore ad aprile registrando un calo del 6,8%.

 

Figuara 3: I rendimenti dei settori 

Barometro Sectores Mercado Europeo 

Il negativo andamento dei listini dell’ultimo mese ha reso più interessanti le valutazioni di molti settori e segmenti di mercato. Ad esempio, i titoli finanziari e delle telecomunicazioni vengono scambiati ora con uno sconto rispettivamente del 22% e del 19%. E anche i tecnologici sono valutati a un rapporto Prezzo/Fair value (P/FV) di 0,83. Solo due settori vengono scambiati con un leggero premio: healthcare (P/FV di 1,01) e beni di consumo difensivi (P/FV di 1,04).

 

Figura 4: Le valutazioni di mercato 

Barometro Valoraciones Mercado Europeo

 

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi gli articoli della categoria Azioni Analisi e Strategie

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Fernando Luque

Fernando Luque  es el Senior Financial Editor de www.morningstar.es