Il Barometro del mercato europeo (Dicembre 2021)

Nelle ultime settimane dell’anno scorso i titoli Value hanno battuto i Growth. Ma la situazione cambia se si guardano i 12 mesi.

Fernando Luque 11/01/2022 | 10:59
Facebook Twitter LinkedIn

Il 2021 si è concluso con un dicembre molto positivo per tutti i segmenti della nostra European Style Box e con una decisa sovraperformance dei titoli Value rispetto a quelli Growth. Le stock Large Value, ad esempio, hanno guadagnato in media il 6,2% (in euro) rispetto al 2,7% delle Large Growth.

Il bilancio annuale, tuttavia, ha visto il prevalere dei titoli orientati alla crescita, che hanno realizzato una performance del 40% contro il 23% fatto segnare da quelli orientati al valore.

Il risultato dei titoli Large Value a dicembre è da attribuire ai rialzi di aziende di diversi settori come TotalEnergies SE (+9,9%), Volkswagen AG (9,8%), A.P. Moller Maersk A/SB (18,6%), BHP Group PLC (7,8%), British American Tobacco PLC (11,6%), UniCredit SpA (26,7%) e BNP Paribas (+10,3%).

 

Figura 1: Il Barometro del mercato europeo  

Barometro Estilos Mercado Europeo Diciembre 2021

 

Figura 2: Value vs Growth Value vs Growth 2021

 

A livello settoriale, i guadagni sono stati distribuiti in modo abbastanza uniforme nel mese di dicembre. Spiccano soprattutto i comparti consumer defensive (+6,5%), materie prime (+6,6%) e beni industriali (+7,7%), ovvero un settore in ciascuno dei tre supersettori (difensivo, ciclico e sensibile). I tecnologici, comunque, sono stati i best performer del 2021 con un guadagno del 45% contro appena il 10% realizzato da quelli telecom, che hanno chiuso come fanalino di coda.

 

Figura 3: I rendimenti dei settori Barometro Sectores Mercado Europeo Diciembre 2021

 

In termini di valutazioni, sorprende che lo stile Growth abbia drasticamente ridotto il suo Price/Fair Value tra novembre (grafico a destra) e dicembre (grafico a sinistra), ma questo si spiega con il fatto che alcuni titoli sono al confine tra due stili di investimento e in certi momenti possono passare da uno stile all'altro. È il caso, ad esempio, di AstraZeneca, una tra le aziende con la più alta capitalizzazione di mercato in Europa, che nell'ultimo mese è passata dallo stile Blend a quello Growth. Poiché viene scambiata con un P/FV prossimo a 1 e, in generale, con valutazioni inferiori rispetto alle principali società orientate alla crescita, ha contribuito a un calo del Price/Fair Value per il segmento Growth (da 1,13 a 1,06 tra novembre e dicembre), producendo un effetto opposto sul segmento Large Blend.

 

Figura 4: Le valutazioni di mercato 

Barometro Valoraciones Mercado Europeo Diciembre 2021

 

Le valutazioni dei settori economici, invece, sono state soggette a variazioni di minor importanza. I comparti energia e telecom (entrambi con un P/FV di 0,89) restano i più economici, mentre i consumer cyclical (con un P/FV di 1,29) restano i titoli più costosi.

 

Figura 5: Le valutazioni dei settori economici Barometro Valoraciones Sectores Mercado Europeo Diciembre 2021

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi gli articoli della categoria Azioni Analisi e Strategie

Clicca qui

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Fernando Luque

Fernando Luque  es el Senior Financial Editor de www.morningstar.es