Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

3 titoli energetici scambiati a sconto

Come hanno gestito gli ultimi 12 mesi i giganti del petrolio? E quali sono le prospettive future? Allen Good, analista azionario di Morningstar, parla delle dinamiche del settore e indica le migliori idee di investimento.

Holly Black 01/06/2021 | 11:41
Facebook Twitter LinkedIn

 

 

Holly Black: Benvenuti a Morningstar. Sono Holly Black e con me oggi c'è Allen Good, analista azionario di Morningstar. Ciao. 

Allen Good: Ciao. 

Black: Allen, tu sei un esperto del settore petrolifero e ricorderai bene come poco più di un anno fa siamo rimasti tutti sorpresi quando il prezzo del petrolio è sceso in territorio negativo. Un grosso problema, ovviamente, per le compagnie petrolifere. Ti chiedo quindi, come è stata affrontata da allora la situazione dalle aziende del settore?

Good: Iniziamo col dire che il prezzo del petrolio negativo è stato un po’ un tecnicismo legato ai problemi di stoccaggio e ai contratti in scadenza. Ad ogni modo i prezzi del petrolio sono crollati l'anno scorso quando è scoppiata la pandemia e abbiamo avuto fondamentalmente un lockdown globale. Da allora, comunque, i prezzi del petrolio hanno registrato una ripresa costante e ora sono quasi tornati ai livelli del gennaio 2019, se non addirittura superiori. Quindi, possiamo dire che il mercato si è ripreso completamente, almeno per quanto riguarda i prezzi.

Quello a cui abbiamo assistito nell'ultimo anno, tuttavia, sono le dinamiche tipiche che le compagnie petrolifere mettono in atto quando i prezzi del barile crollano, o durante una fase negativa del ciclo economico, cioè ridurre i costi, licenziare il personale, posticipare o annullare i progetti. E in alcuni casi abbiamo visto le grandi compagnie petrolifere tagliare anche il dividendo, che in realtà è qualcosa di diverso da quello che abbiamo visto durante le crisi precedenti. 

Black: Quindi, il mondo sta lentamente ma inesorabilmente iniziando a tornare alla normalità. Cosa significa questo per il prezzo del petrolio e per queste società? Quali sono le opportunità e quali i rischi? 

Good: Come ho detto, i prezzi del petrolio hanno già iniziato a riprendersi. Siamo ai livelli che abbiamo visto all'inizio del 2020 prima della pandemia, ma pensiamo che i prezzi possano effettivamente aumentare da qui in avanti. Ci aspettiamo che la domanda torni ai livelli pre-pandemici e da lì cresca ulteriormente, considerato che nulla è cambiato in maniera strutturale relativamente alla domanda di petrolio. Quindi, pensiamo che nel breve termine si possa registrare una situazione in cui la crescita della domanda superi di gran lunga l'offerta e ciò potrebbe certamente spingere i prezzi molto più in alto rispetto ai livelli attuali. Nel lungo termine, tuttavia, continuiamo a pensare che le quotazioni del petrolio si aggireranno in media intorno ai 60 dollari al barile, che è pari al costo marginale di produzione. 

Società come BP e Shell si sono mosse verso investimenti in soluzioni a basse emissioni di carbonio o verso le energie rinnovabili, che potrebbero arrivare a rappresentare una percentuale tra il 15% e il 20% del loro budget. Quindi, sicuramente il prezzo del petrolio sarà meno importante in futuro per le loro attività. Tuttavia, nel breve termine le quotazioni del barile continueranno a condizionare la salute finanziaria e i flussi di cassa delle compagnie oil&gas. 

Black: Quindi, con tutto questo in mente, quali sono le tue migliori idee di investimento all’interno del settore? 

Good: Se guardi le strategie e se consideri ciò che ho detto in precedenza sulla domanda di petrolio e gas nel breve termine, anche la richiesta di lungo termine non sembra essere destinata a scomparire presto. Quindi, pensiamo che gli investimenti in oil&gas continuino ad avere senso, nonostante alcuni titoli di giornale relativi alla sostenibilità e alle emissioni di carbonio. Quindi, se mettiamo insieme queste considerazioni con le valutazioni di mercato, pensiamo che Exxon sia una delle migliori idee di investimento. Exxon ha fatto alcune aperture agli investitori relativamente alla disciplina nell’impiego del capitale, all'introduzione di obiettivi di riduzione delle emissioni di carbonio e alla deviazione di alcuni investimenti verso soluzioni a basse emissioni di Co2. Se consideriamo le valutazioni di mercato, il che ha senso dato che ci aspettiamo una risalita dei prezzi di petrolio e gas e dato che il titolo è scambiato a un tasso di sconto di circa il 20% rispetto al nostro fair value, questa fase apre a buone opportunità per agli investitori. 

Chevron CVX è un'altra idea di investimento. La valutazione è meno interessante, ma è comunque un titolo da considerare dato il recupero dei prezzi del petrolio. Inoltre, è un’azienda che non ha tagliato i dividendi. Quindi, ha un rendimento interessante. Se invece si è alla ricerca di una società con un mix di basse emissioni di carbonio, esposizione all’oil&gas e un interessante ritorno per gli azionisti, allora prenderei in considerazione Total. Il titolo è scambiato a un tasso di sconto di circa il 15% rispetto al fair value, l’azienda ha un bilancio molto solido e non ha tagliato la cedola. Quindi, metterei in evidenza queste tre società in quanto forniscono una valutazione conveniente, un interessante piano di allocazione del capitale e un elevato dividend yield. 

Black: Fantastico. Allen, grazie mille per il tuo tempo. Per Morningstar, Holly Black.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi gli articoli della categoria Azioni Analisi e Strategie

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Chevron Corp174,20 USD0,00Rating
Exxon Mobil Corp113,56 USD0,00Rating
Total SE57,91 EUR0,00Rating

Info autore

Holly Black

Holly Black  is Senior Editor, Morningstar.co.uk