Raffinerie, è troppo tardi per comprare?

Le condizioni del settore sono migliorate e le quotazioni sono salite rispetto all’anno scorso. Secondo gli analisti di Morningstar ci sono ancora opportunità. E la volatilità potrebbe crearne altre.

Marco Caprotti 27/04/2021 | 11:22
Facebook Twitter LinkedIn

Oil rigs

I prezzi dei titoli delle società di raffinazione corrono. Ma, dicono gli analisti di Morningstar, è ancora possibile trovare delle occasioni di investimento.

L’indice Morningstar Global Refiners da inizio anno (fino al 24 aprile e in dollari) ha guadagnato il 6,7% (+8% in euro). Nel 2020 il paniere aveva segnato -8,83%. Da gennaio il basket Global Markets è cresciuto del 10% (+16% l’anno scorso).

Indici Morningstar Global Refiners e Global Markets a confronto
Indice Morningstar refiners
Dati in dollari aggiornati al 26 aprile 2021
Fonte: Morningstar Direct

“Il quadro per le raffinerie è notevolmente migliorato rispetto allo stesso periodo del 2020”, spiega Allen Good, Equity strategist per il settore Energy di Morningstar. “Gli investitori se ne sono accorti e hanno spinto le azioni vicino alle nostre stime di fair value. In questo momento nel settore delle raffinerie in Borsa ci sono meno opportunità rispetto a gran parte dell'anno scorso. Tuttavia, in generale non sono costose e, come sempre per le raffinerie, ci possiamo aspettare periodi di volatilità che porteranno ad altre opportunità di acquisto”.

Rating Morningstar sulle raffinerie
rating morningstar
Dati al 12 aprile 2021
Fonte: Morningstar Direct

Recupero lento
Il generale recupero dell’attività delle raffinerie, tuttavia, secondo Good richiederà del tempo. “A parte il distillato (il prodotto che si ottiene dalla prima lavorazione del greggio, Ndr), in generale la domanda di prodotti raffinati rimane relativamente debole”, spiega. “La richiesta di benzina e quella di carburante per aerei sono, entrambe, al di sotto della media quinquennale. Dopo un iniziale calo nella primavera del 2020, il distillato ha sostanzialmente registrato una ripresa completa e nelle ultime settimane sta superando le medie storiche. La domanda di benzina si è sostanzialmente stabilizzata dalla rapida ripresa iniziale a metà del 2020 e ora si trova circa il 10% al di sotto dei livelli storici. Ci aspettiamo un ulteriore miglioramento, ma i tempi dipenderanno dall’andamento delle vaccinazioni e dall’allentamento delle misure di blocco”.

La domanda di distillati
Domanda distillati
Fonte: Morningstar, Energy Information Administration

Analogamente alla benzina, la domanda di carburante per aerei si è risollevata dai minimi dell'anno scorso ma, in questo periodo, è del 35% inferiore ai suoi livelli storici. “Una ripresa regolare dipenderà anche dall’incremento delle campagne vaccinali e da una ripresa dei viaggi intercontinentali”, dice lo strategist. “È probabile che il recupero del carburante per aerei richieda più tempo, data la lenta introduzione degli antivirus in Europa e della potenziale mancanza di un ritorno dei business trip”.

La domanda di carburante per aerei
Domanda carburante aerei
Fonte: Morningstar, Energy Information Administration

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Vai nella sezione Azioni per altre analisi sull'equity

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.