Il Barometro del mercato europeo (febbraio 2021)

Forte ripresa dei settori energia e finanza. I Value sovraperformano i Growth.

Fernando Luque 09/03/2021 | 11:15
Facebook Twitter LinkedIn

Morningstar Europe Barometer Image 2

Dopo un gennaio leggermente in calo, in cui l'indice Morningstar Europe NR ha perso lo 0,6% (in euro), l'indice ha guadagnato il 2,7% nel corso del mese di febbraio anche se con differenze significative tra i diversi segmenti della Morningstar Style Box. Relativamente alle società a larga capitalizzazione di mercato, i titoli Value sono saliti del 9,7%, i Blend hanno ceduto lo 0,4%, mentre quelli Growth sono riusciti a chiudere in rialzo del 2,9%.

Tuttavia, lo stile Value deve ancora recuperare un gap importante nei confronti di quello Growth in termini di rendimenti nel medio e lungo termine. Negli ultimi 12 mesi, ad esempio, il divario tra i due supera i 30 punti percentuali.

 

Figura 1: Il Barometro del mercato europeo 

Morningstar Europe Style Box Returns Feb 2021

 

Il risultato negativo del segmento Large Blend è in gran parte dovuto alla scarsa performance di alcune grandi società del settore consumer defensive come Unilever PLC, Nestle SA e Anheuser-Busch InBev SA, che hanno ceduto rispettivamente il 9,4%, il 6,6% e l’8,7%. Nel complesso questo comparto è stato uno dei meno performanti nel mese di febbraio con un calo del 2,9%, anche se la maglia nera spetta alle utility che hanno registrato -5,8%.

Tra i settori che hanno registrato i guadagni maggiori sono stati quello finanziario e quello energetico che hanno chiuso in rialzo rispettivamente del 10,4% e del 9,2%. Questo spiega anche la straordinaria performance dello stile Large Value, un segmento in cui sono ben rappresentati sia i titoli finanziari che quelli energetici.

 

Figura 2: I rendimenti dei settori

Europe Market Barometer Sectors Returns Feb 2021

 

Per quanto riguarda le valutazioni, i titoli Large Value sono diventati più costosi in seguito ai generosi guadagni realizzati a febbraio, con il loro Price / Fair Value (P/FV) medio che è passato da 0,81 dello scorso mese all’attuale 0,90. Il settore più sopravvalutato rimane quello Consumer Cyclical con un Price / Fair Value di 1,21 mentre quello più sottovalutato è quello energetico con un P/FV di 0,78.

 

Figura 3: Le valutazioni di mercato

Europe Styles and Sectors Valuation Feb 2021

 

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi gli articoli della categoria Azioni Analisi e Strategie

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Fernando Luque

Fernando Luque  es el Senior Financial Editor de www.morningstar.es