Il Barometro del mercato europeo (Gennaio 2021)

Le Small cap continuano a guidare la ripresa dei listini.

Fernando Luque 09/02/2021 | 12:48
Facebook Twitter LinkedIn

Morningstar Europe Barometer Image 2

Le Borse europee si sono prese una pausa a gennaio, dopo il forte rally registrato nei mesi di novembre e dicembre. L'indice Morningstar Europe NR ha perso lo 0,60% (in euro), penalizzato soprattutto dai ribassi registrati dai segmenti Large Value (-0,9%) e Large Blend (-1,0) dell’European Style Box. Tuttavia, lo stile Large Growth è riuscito a chiudere in leggero aumento a +0,1%.

 

Barometro Estilos Mercado Europeo Enero 2021

 

Relativamente ai titoli Large Value, le stock che hanno inciso maggiormente sul risultato negativo del segmento sono state quelle del comparto finanza come Allianz, Prudential e BNP Paribas, che hanno registrato perdite rispettivamente del 7,1%, dell’11,9% e del 7,7%.

 

Comparativa Large vs Small European stocks

 

Finanza e consumer defensive i settori peggiori
Il settore finanziario è stato uno dei peggiori nel primo mese dell'anno, con una perdita del 2,3%, ma ci sono stati altri comparti che hanno registrato performance ancora più basse, come ad esempio quello consumer defensive (-2,6%). Al suo interno, titoli come Nestlé, Anheuser-Busch InBev e adidas AG, sono scesi rispettivamente del 4,0%, dell’8,8% e del 12,0% contribuendo in maniera importante al calo dell’1% del segmento Large Blend.

A gennaio le Small cap sono salite dell'1,7% a dispetto di un calo dello 0,6% da parte delle Large cap. Questo dato rafforza una tendenza in atto da quando i listini hanno ripreso a salire, come mostra il grafico sottostante dove sono messe a confronto le performance degli indici Morningstar DM Europe Large Cap (in verde) e Morningstar DM Europe Small Cap (in arancione).

 

Comparativa índices Large y Small Europe

 

Lo scorso mese ci sono stati settori che hanno realizzato rendimenti interessanti, come ad esempio quello energetico, che ha guadagnato il 2,7% grazie al buon andamento di titoli come Royal Dutch e BP che nel periodo in considerazione sono saliti rispettivamente del 4,3% e del 7,8%. Ma il comparto più performante è stato quello tecnologico che ha fatto segnare +3,0% grazie ai rialzi di ASML Holding (10,5%), Nokia (25,8%) e STMicroelectronics (9,9%).

Le valutazioni di mercato 
In termini di valutazioni, il divario tra il segmento Large Value (rapporto Prezzo/Fair value di 0,81) e quello Large Growth (Prezzo/Fair value di 1,15) rimane significativo.

In termini di settori, agli estremi troviamo gli energetici con un P/FV di 0,73 (Royal Dutch, la società più grande per capitalizzazione di mercato all’interno del comparto, è scambiata a un P/FV di 0,6) e i consumer cyclical che hanno un rapporto Price/Fair Value di 1,19. A pesare sulla valutazione di questo settore sono i titoli francesi del lusso LVMH Moet Hennessy Louis Vuitton e Hermes International che sono valutati con un P/FV rispettivamente pari a 1,8 e 2,1.

Tabla Rentabilidades Sectores Mercado Europeo Enero 2021

 

Valoraciones Morningstar Enero 2021

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi gli articoli della categoria Azioni Analisi e Strategie

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Fernando Luque

Fernando Luque  es el Senior Financial Editor de www.morningstar.es