La violenza può essere anche economica

Claudia Segre (Global Thinking Foundation) fa luce sui pericoli della mancanza di autonomia finanziaria a cui molte donne sono soggette. La crisi del Covid, poi, ha peggiorato notevolmente la situazione di intere fasce di popolazione. È importante, quindi, partire dalla scuole per costruire una cittadinanza (anche economica) più consapevole e far ripartire l’occupazione femminile.

Valerio Baselli 04/03/2021 | 09:34
Facebook Twitter LinkedIn

 

 

Global Thinking Foundation ha come scopo quello di promuovere la conoscenza finanziaria ed economica, con un’attenzione particolare verso il mondo femminile. In questi anni ha dato vita a diverse iniziative, tra cui forse la più conosciuta è quella denominata “Donne al quadrato”. Una delle più recenti invece, lanciata nel 2020, chiamata “Libere...di Vivere”, si occupa specificatamente di una tematica importante seppur spesso percepita come marginale: la violenza economica. Di che cosa si tratta di preciso?

Ormai è da un anno che è scoppiata la pandemia di Coronavirus in Italia. Come ha inciso questo strano periodo sulle persone e sulle donne in particolare?

In Italia il livello generale di cultura finanziaria è molto basso. A soffrirne particolarmente sono le donne. Quali sono le ragioni dietro a questa situazione? Quali le conseguenze principali?

E qual è, infine, la strada da seguire per cambiare rotta?

Ne abbiamo parlato con Claudia Segre, presidente di Global Thinking Foundation.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Valerio Baselli

Valerio Baselli  è Giornalista di Morningstar.