Pan-European Morningstar Awards for Investing Excellence 2020: i candidati tra i talenti emergenti

Questi tre gestori hanno dimostrato di avere un forte potenziale per ottenere ottimi rendimenti nel lungo termine.

Mathieu Caquineau, CFA 28/10/2020 | 09:56
Facebook Twitter LinkedIn

New gold trophy trophies article new

Morningstar ha annunciato i candidati per i tre Pan-European Morningstar Awards for Investing Excellence 2020: Miglior gestore; Talento emergente; Miglior casa di investimento. I vincitori di questi premi sono selezionati dal team europeo di Manager research di Morningstar. I vincitori saranno annunciati a fine novembre sui siti web Morningstar in Europa.

Gli analisti di Morningstar hanno nominato tre candidati per la categoria Talento emergente. Per essere idonei a concorrere a questo premio i nominati devono gestire da soli o in team una strategia di investimento con un Morningstar Analyst Rating pari o superiore a Bronze o essere presenti nel Morningstar Prospects, una pubblicazione che mette in evidenzia le strategie più promettenti tra quelle coperte dai nostri analisti. I candidati devono avere un track record pubblico su una determinata strategia di sette anni o meno e devono aver prodotto risultati interessanti. Sono eleggibili i gestori di fondi disponibili alla vendita in almeno due paesi europei.

Di seguito evidenziamo ogni candidato finale in modo più dettagliato.

Archibald Ciganer (azioni giapponesi di T. Rowe Price)
Archibald Ciganer è il lead portfolio manager di T. Rowe Price Japanese Equity dal dicembre 2013. Ciganer non è giapponese, ma ha trascorso la sua intera vita professionale in Giappone e ne ha imparato la lingua, un fattore che garantisce un certo vantaggio in questo mercato. Ciganer è entrato in T. Rowe Price nel settembre 2007 come analista per i settori delle telecomunicazioni, dei trasporti, dei servizi pubblici, dei media e dei beni di consumo.

In quella fase, e prima di essere promosso lead manager di questa strategia, è stato formato per diventare un gestore di portafoglio. Ciò ha comportato la gestione di un portafoglio pilota su cui Ciganer ha ottenuto ottimi risultati. Durante i nostri incontri ha mostrato un'ottima conoscenza non solo del mercato azionario giapponese ma anche dell'economia e della politica giapponese. Nella sua attività è supportato dagli analisti del team di ricerca azionaria globale di T. Rowe Price e sebbene questi analisti non siano completamente dedicati a questa strategia abbiamo l'impressione che Ciganer abbia instaurato con loro una collaborazione molto stretta. Dopo aver assunto il controllo della gestione è stato attento ad adattare il portafoglio al proprio approccio. Ciganer investe la maggior parte del suo portafoglio in società con fondamentali solidi, mentre la parte rimanente è riservata alle società che stanno attraversando un processo di trasformazione. Durante il suo mandato la strategia ha prodotto una sovraperformance elevata e costante in termini di rendimento corretto per il rischio. Solo durante il suo periodo iniziale come lead manager, quando era in vigore il portafoglio ereditato dal suo predecessore, la strategia ha registrato un periodo di sottoperformance.

Jack Nelson (Stewart Investors Global Emerging Markets Sustainability)
Jack Nelson guida il comparto Stewart Investors Global Emerging Markets Sustainability da maggio 2017. Nelson, entrato a far parte della società nel 2011 dopo aver conseguito la laurea a Oxford, è meno esperto di molti gestori nel segmento azionari mercati emergenti. Detto questo, è stato co-manager della strategia dal 2014 e da allora ha avuto come mentore David Gait, ex-lead manager e ora co-manager della strategia.

Nelson non solo dimostra una profonda conoscenza delle holding, ma ha anche svolto un ottimo lavoro aderendo all'approccio di investimento best-in-class di Stewart Investors. Come altri membri del Sustainable Funds Group di Stewart Investors, Nelson cerca aziende guidate da manager affidabili e che siano in grado di fornire una crescita sostenibile e prevedibile grazie al loro potere di determinazione dei prezzi, alla forza del franchising e a una regolamentazione che gioca a proprio vantaggio. Sono preferite le società i cui ricavi hanno meno probabilità di essere influenzati durante le fasi di recessione.

Nelson ha realizzato un elevato rendimento assoluto da quando ha assunto la guida della strategia nel 2017, periodo durante il quale il fondo è stato anche tra le opzioni meno volatili nella categoria Morningstar Azionari Paesi Emergenti. Il fondo è stato un Morningstar Prospect da giugno 2019 e abbiamo avviato la sua copertura nell'agosto 2020. Le sue classi più economiche meritano il Morningstar Analyst Ratings di Silver, mentre quelle più costose ottengono un rating pari a Bronze.

Lorenzo Pagani (Pimco GIS Euro Bond)
Lorenzo Pagani ha avuto un'importante carriera come capo del team European rates e presidente dell’European Portfolio Committee di Pimco prima di assumere il ruolo di lead portfolio manager del fondo Pimco GIS Euro Bond all'inizio del 2017 (dal 2014 era co-manager insieme ad Andrew Balls). Pimco GIS Euro Bond ha un Morningstar Analyst Rating di Silver per la sua classe istituzionale.

Finora Pagani ha fatto molto bene, sfruttando le ampie risorse di credito, tassi e cartolarizzazioni di Pimco. Il fondo attinge a un playbook più ampio rispetto alla maggior parte dei concorrenti, investendo a volte in titoli di debito non denominati in euro, obbligazioni dei mercati emergenti, titoli garantiti da attività e valute. In particolare, le esposizioni al debito cartolarizzato (in particolare mutui danesi e titoli garantiti da ipoteca non di agenzie statunitensi) sono state utili negli ultimi tre anni. Sebbene tali elementi possano aumentare i rischi per i possessori del fondo, oltre che le performance attese, finora sono stati utilizzati in modo ammirevole da Pagani e dal suo team. L'ampia diversificazione del portafoglio garantisce inoltre che nessuna singola scommessa avrà un impatto sproporzionato sulla performance complessiva.

Hanno collaborato a questo articolo anche gli analisti Andrew Daniels, Mara Dobrescu e Ronald Van Genderen.

La metodologia completa del premio è disponibile qui. Morningstar ha assegnato un premio annuale ai migliori gestori sin dal 1988. Per maggiori informazioni sui Morningstar Awards visita il sito dedicato.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi gli articoli della categoria News fondi

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
PIMCO GIS Euro Bond Instl EUR Acc25,99 EUR0,12Rating
Stewart Inv Glbl Em Mkts Sust VI EUR Acc2,43 EUR-0,49Rating
T. Rowe Price Japanese Equity A EUR14,92 EUR-1,11Rating

Info autore

Mathieu Caquineau, CFA

Mathieu Caquineau, CFA  Senior Fund Analyst, Morningstar France