Oro ai massimi, ha senso comprare ora?

Per Maurizio Mazziero l’incertezza, i bassi rendimenti obbligazionari, la possibile risalita dell’inflazione e la divergenza tra Borse ed economia reale spingono gli investitori a coprirsi attraverso il metallo giallo. Se si superasse quota 1.800 dollari l’oncia, potrebbe esserci una nuova ondata di acquisti. Per chi volesse acquistare in questo momento, un Pac potrebbe essere la soluzione migliore.

Valerio Baselli 29/06/2020 | 09:39
Facebook Twitter LinkedIn

 

 

Dando uno sguardo ai flussi – nonostante il rimbalzo dei mercati azionari visto negli ultimi due mesi – vediamo che gli investitori stanno investendo in maniera massiccia sui prodotti auriferi. Quali sono le ragioni che li spingono verso l’oro in un tale contesto?

Cosa ci dicono le evoluzioni del prezzo del minerale riguardo alle dinamiche che le guidano?

Viste le politiche delle banche centrali – e della Fed in particolare – l’inflazione potrà risalire o resterà ancora bassa? Quali conseguenze potrebbero esserci sulle valutazioni?

E, infine, ha senso acquistare in questo momento?

Ne abbiamo discusso con Maurizio Mazziero, fondatore della società di analisi Mazziero Research ed esperto di materie prime. 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Valerio Baselli

Valerio Baselli  è Giornalista di Morningstar.