Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

Le occasioni nel portafoglio di Berkshire Hathaway

Tra gli investimenti del guru della finanza americano Warren Buffett, American Express e Coca-Cola sono ancora scambiati a tassi di sconto interessanti.

Francesco Lavecchia 26/05/2020 | 00:06
Facebook Twitter LinkedIn

Quanto valore c’è ancora nel portafoglio di Berkshire Hathaway? American Express e Coca-Cola sono alcuni degli investimenti di Warren Buffett ancora in grado di creare valore dopo le forti vendite registrate sui listini negli ultimi mesi sui listini globali.

American Express scontata del 30%
American Express, oltre ad essere uno dei titoli finanziari preferiti da Buffett, che detiene una quota del 18% del capitale della società americana, è stata inserita nella lista delle migliori idee di investimento di Morningstar nel settore finanza e nel paniere dell’indice Morningstar Wide Moat Focus. “A nostro avviso il solido modello di business e il tasso di sconto del 30% al quale viene scambiato il titolo rappresentano un importante margine di sicurezza in questa fase di grande incertezza sul futuro andamento dell’economia mondiale”, dice Colin Plunkett, analista azionario di Morningstar.

“Anche American Express, come la maggior parte delle aziende, avrà delle grandi difficoltà quest’anno a causa del Coronavirus, ma ci aspettiamo un rimbalzo significativo dei suoi conti quando i consumatori riprenderanno a spendere. Nel lungo periodo, invece, il successo dell’azienda dipenderà dalla sua capacità di adattarsi all’evoluzione tecnologica nell’industria dei pagamenti e di attirare la nuova generazione dei Millennial, sui quali il suo marchio potrebbe non esercitare lo stesso fascino che ha sui loro genitori” (report aggiornato al 6 maggio 2020).

Coca-Cola si difende con il marchio
Berkshire possiede oltre il 9% del capitale sociale di Coca-Cola. Gli analisti di Morningstar riconoscono un Moat elevato all’azienda per effetto del valore del suo marchio e di un vantaggio di costo rispetto ai competitor e stimano un fair value pari a 54 dollari, oltre il 15% più alto rispetto alle attuali quotazioni di mercato (report aggiornato al 21 aprile 2020). 

“Nonostante i numeri del primo trimestre abbiano superato le attese degli analisti, il management ha preferito non fare delle previsioni per fine anno limitandosi a dire che le previsioni per il secondo periodo sono molto negative. Tuttavia, crediamo che la qualità del modello di business e la solidità del bilancio siano le principali armi di difesa dell’azienda in una fase di grande incertezza come quella attuale”, dice Nicholas Johnson analista di Morningstar. “Nel lungo termine siamo convinti che Coca-Cola sarà in grado di mantenere la sua posizione di vantaggio all’interno del settore e di crescere a un ritmo del 4% nei prossimi quattro anni grazie all’importante contribuito dei mercati emergenti e del segmento delle bevande non gasate”.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi gli articoli della categoria Azioni Analisi e Strategie

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia