Stiamo facendo lavori di ordinaria manutenzione del sito, per cui potrebbero esserci momentanei e intermittenti interruzioni nel funzionamento. Ci scusiamo per il disguido e ti ringraziamo per la pazienza.

Panoramica sugli investimenti in cannabis in 5 grafici

RICERCA MORNINGSTAR IN PILLOLE. Nel corso del prossimo decennio, il mercato della cannabis registrerà un incremento pari a nove volte le dimensioni di mercato attuali grazie al processo di legalizzazione che sta prendendo piede negli Stati Uniti.  

Kristoffer Inton 30/04/2020 | 17:26
Facebook Twitter LinkedIn

Secondo uno studio recente di Morningstar, le aziende di cannabis si accingono a vedere un incremento delle vendite di quasi nove volte fino al 2030 grazie alla diffusione della legalizzazione e della distribuzione. 

I mercati delle esportazioni di cannabis a uso ricreativo e medico negli Stati Uniti, in Canada e a uso medico a livello globale hanno raggiunto rispettivamente solo l'8%, il 21%, l'11% e il 19% delle stime previste. Riteniamo che in un mercato come questo, di grandi dimensioni e al momento sottovalutato, le aziende registreranno una forte crescita, sfrutteranno costi fissi e parteciperanno a una corsa all'oro verde, la "green rush", per almeno i prossimi dieci anni. 

Queste sono alcune delle considerazioni che emergono dal nostro Basic Materials Observer sulla crescita del mercato della cannabis. Il report completo può essere un riferimento per gli investitori che cercano un'esposizione verso nuove tendenze del settore della cannabis, previsioni e scenari normativi per i relativi mercati principali.  

In questo documento analizziamo alcuni di questi aspetti che riguardano lo stato attuale e le aspettative future per il settore della cannabis negli Stati Uniti, in Canada e nei mercati internazionali. 

Panoramica sul mercato della cannabis negli Stati Uniti: Crescita sostanziale dei mercati della cannabis a uso ricreativo e medico

Il mercato della cannabis a uso ricreativo ha dimensioni maggiori rispetto a quello a uso medico, sia in questo momento sia nelle stime a lungo termine. Attualmente, il mercato della cannabis legale a uso ricreativo si attesta sui 5,4 miliardi di dollari, con gli Stati Uniti occidentali al primo posto, dove la legalizzazione a uso ricreativo è più diffusa e la distribuzione più avanzata. Come indicato nel grafico sottostante, secondo le nostre stime entro il 2030 il mercato assumerà dimensioni 13 volte superiori a quelle attuali, raggiungendo circa 68 miliardi di dollari americani costanti (con una crescita annuale media del 25%).

canna1

 

Secondo le previsioni, la legalizzazione continuerà a espandersi sia a livello di singoli stati sia a livello federale. Le normative sono molte diverse da stato a stato. Come mostra il grafico seguente, a maggio 2019, 23 stati avevano legalizzato la cannabis a uso medico, 12 stati avevano legalizzato canapa o cannabis a basso THC/alto CBD e 11 stati e Washington DC avevano varato leggi per legalizzare la cannabis sia per uso ricreativo sia per uso medico.

canna2

Entro il 2030 riteniamo che la cannabis verrà legalizzata in altri 9 stati. Sei stati legalizzeranno la cannabis a uso ricreativo (Connecticut, New Hampshire, New Jersey, New Mexico, New York e Rhode Island). Tre stati hanno già accettato la legalizzazione (Michigan, Vermont e Illinois) e sono ora nella fase di implementazione. Con l'applicazione di questi programmi ci sarà uno sviluppo delle attività commerciali che si protrarrà per i prossimi dieci anni. 

Al governo federale potrebbe essere legalmente impedito di interferire nelle operazioni e nelle attività dei consumatori di cannabis in ottemperanza alle leggi del proprio stato. Riteniamo che questo sia il modo più probabile per risolvere la discrepanza legale tra entità statali e federali. Gli stati che legalizzano o hanno già legalizzato la cannabis non verranno pertanto ostacolati. Questo significa anche che gli stati che hanno dimostrato una ferma opposizione alla legalizzazione potranno continuare a proibire l'uso della cannabis.

La massiccia crescita del mercato della cannabis a uso ricreativo non presuppone un'espansione significativa in termini di partecipazione. Secondo le nostre previsioni (illustrate nel grafico qui di seguito) la cannabis non registrerà tassi di partecipazione superiori all'alcol, mentre supererà leggermente quelli di partecipazione del tabacco. In altre parole, una crescita così significativa non deve necessariamente essere legata alla conversione di non-consumatori, ma solo alla conversione di consumatori esistenti che passano dal mercato nero a quello legale.

canna3

Panoramica sul mercato della cannabis in Canada: Secondo le previsioni, il mercato assumerà dimensioni 9 volte superiori rispetto al mercato attuale entro il 2030.

A differenza delle confuse leggi americane, le leggi canadesi sono molto chiare: La cannabis a uso ricreativo è stata legalizzata a giugno 2018 quando l'House of Commons e il Senato hanno approvato il Bill C-45, (il Cannabis Act). La legge è entrata in vigore a ottobre 2018 e il Canada è così diventato il secondo Paese dopo l'Uruguay a legalizzare completamente la cannabis per gli adulti.

La penetrazione canadese attuale si attesta sul 12% del mercato, un valore piuttosto contenuto, come mostrato qui di seguito. C'è quindi molto spazio di crescita e lo scenario attuale rafforza le nostre previsioni di una crescita media annuale delle vendite di cannabis del 20%.

canna4

Panoramica sul mercato internazionale della cannabis: Si prevede una crescita dell'uso medico della cannabis, contestualmente all'emergere di nuovi concorrenti 

L'interesse crescente verso la cannabis a uso medico potrebbe generare un aumento della domanda. Un numero sempre maggiore di Paesi a livello globale riconosce i vantaggi della cannabis a uso medico e ne legalizza l'accesso. Si ritiene che questo aumento della legalizzazione porterà a un aumento della domanda. Tuttavia, il mercato globale (ad esclusione di Stati Uniti e Canada) sembra ancora molto poco sviluppato, con possibilità di espansione considerevoli (le dimensioni del mercato potrebbero raggiungere valori 11 volte superiori a quelli attuali).  

Prevediamo un potenziale di mercato di quasi 43 miliardi di dollari entro il 2030 con un mercato approcciabile di 20 miliardi di dollari. In base a questa previsione si registrerà un incremento sostanziale del mercato attuale della cannabis a uso medico a livello globale (ad esclusione di Stati Uniti e Canada) che si attesterà su circa 3,7 milioni di dollari, sulla base delle stime comprese tra 3,5 miliardi e 11 miliardi di dollari del Coherent Market Insights e del Research and Markets, come mostrato nel grafico seguente. Più della metà del potenziale di mercato per il prossimo decennio è legato a quei Paesi che aumenteranno la produzione di cannabis limitando quindi le opportunità per gli esportatori.

canna5

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggere il riepilogo e le considerazioni chiave del nostro report sullo sviluppo del mercato della cannabis

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Kristoffer Inton  è analista azionario di Morningstar