Indice Wide Moat Focus, ecco i nuovi arrivati

Dopo il primo trimestre gli analisti di Morningstar hanno sostituito sette dei 40 titoli del paniere dedicato alle società americane di alta qualità scambiate a sconto. Tre sono finanziari. Constellation Brands è stata inserita dopo che ha migliorato il vantaggio competitivo.  

Francesco Lavecchia 28/04/2020 | 16:26
Facebook Twitter LinkedIn

Il Morningstar Wide Moat Focus Index aumenta l’esposizione ai finanziari. Dopo il ribilanciamento del primo trimestre nel paniere dedicato alle 40 stock americane con ampio vantaggio competitivo scambiate ai prezzi più convenienti sono stati sostituiti sette titoli in uscita a causa del loro elevato rapporto Prezzo/Fair value. Tra i nuovi ingressi, tre appartengono al settore finanza il cui peso è salito al 16% della capitalizzazione di mercato del benchmark e ora è il più rappresentato dopo salute e tecnologia.

I tre finanziari
Dei tre titoli finanziari aggiunti, due sono bancari (Bank of America e U.S. Bancorp. Bank of America), e uno appartiene all’industria dei pagamenti (American Express).  Bank of America (BAC), una delle maggiori banche statunitensi, arriva da un decennio di acquisizioni inefficienti con un modello di business più snello ed efficace ed è inoltre uno degli istituti di credito che più investe in tecnologia, cosa che la aiuterà in futuro a mantenere l’attuale base di clienti e ad attrarne di nuovi. BAC e U.S. Bancorp devono il loro Economic moat a un vantaggio di costo rispetto ai competitor e al forte potere contrattuale che riescono ad esercitare sulla clientela. Grazie a un ampio portafoglio di servizi offerti sono in grado di fare cross-selling e mantenere un’alto grado di fidelizzazione. Al momento i titoli sono scambiati a un tasso di sconto rispettivamente del 22% e del 25% rispetto al loro fair value (report aggiornati al 15 aprile 2020).

Negli ultimi tre mesi il titolo American Express ha ceduto il 34% e ora è scambiato a un tasso di sconto del 32% rispetto al fair value di 125 dollari (report aggiornato al 24 aprile 2020). Gli analisti di Morningstar sono fiduciosi per quanto riguarda la redditività di lungo periodo del gruppo americano che può contare sulla forte fidelizzazione del segmento business. Si tratta prevalentemente di soggetti con un’alta capacità di spesa che gli esercenti possono attirare solo se accettano come strumento di pagamento le carte American Express, che in questo modo guadagna una commissione su ogni transazione. Con il crescere del numero di negozi che accettano questo operatore, i titolari di queste carte possono utilizzarle in più occasioni e i profitti del gruppo salgono all’aumentare delle operazioni processate.

Le altre quattro new entry appartengono ai settori consumer cyclical, beni industriali, tecnologia e materie prime.

Constellation Brands è diventata Wide Moat
Blackbaud, società tecnologica specializzata nella produzione di software per il settore no-profit (gestione di donazioni e campagne benefiche) deve la sua redditività al forte potere contrattuale che riesce ad esercitare sulla clientela. Dopo il -35% registrato negli ultimi tre mesi il suo rapporto Prezzo/Fair value è sceso a 0,60 (report aggiornato all’11 febbraio 2020).

Corteva, produttore di sementi e prodotti chimici, deve il suo Moat all’ampio portafoglio brevetti e ora è scambiato a un tasso di sconto del 37% rispetto al fair value di 40 dollari (report aggiornato al 30 marzo 2020).

Constellation Brands, leader nell’industria delle bevande alcoliche, ha fatto il suo ingresso nell’indice in seguito all’upgrade dell’Economic moat da medio ad ampio. Gli analisti riconoscono il forte valore dei suoi brand messicani nel segmento birra (dai quali genera l’80% dei profitti) e sono convinti che la forte preferenza degli americani per i marchi importati e l’aumento della popolazione ispanica negli Usa potranno sostenere le vendite di questo ramo di business anche nei prossimi anni. Al momento il titolo è scambiato a un rapporto Prezzo/Fair value di 0,75 (report aggiornato al 5 aprile 2020).

Boeing è stato inserito nel paniere dell’indice in seguito alla forte riduzione del suo rapporto Prezzo/Fair value, sceso a 0,45 dopo il -60% registrato in Borsa negli ultimi tre mesi (report aggiornato al 27 aprile 2020).

Figura 1: Andamento dell'indice Morningstar Wide Moat Focus da inizio anno
Widemoat ytd ita

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi gli articoli della categoria Azioni Analisi e Strategie

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
American Express Co160,92 USD-0,29Rating
Bank of America Corp45,75 USD-1,49Rating
Blackbaud Inc69,48 USD-5,79Rating
Boeing Co214,19 USD-1,33Rating
Constellation Brands Inc A243,40 USD0,24Rating
Corteva Inc46,54 USD-1,44Rating
U.S. Bancorp56,94 USD-0,75Rating

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia