Il Barometro del mercato europeo

I listini europei sono scesi a gennaio, ma i titoli Growth sono saliti ancora. Gli energetici sono stati i peggiori, ma ora le loro valutazioni sono e più convenienti.

Fernando Luque 04/02/2020 | 15:34

Come spesso succede quando il mercato va giù, i Growth fanno meglio dei Value. E questo è quello che accaduto anche a gennaio sui listini del Vecchio continente. Lo scorso mese l’indice Morningstar Europe NR ha ceduto l'1,3%.

I Growth battono i Value
Ma, mentre il segmento Growth ha guadagnato l’1,1%, quello Value ha perso il 2,8% a causa soprattutto della cattiva intonazione del settore energetico che ha danneggiato il rendimento dei titoli Large Value.

 

Figura 1: Value vs Growth

 

A gennaio il segmento Large Growth è stato il più redditizio (+1,2%) grazie ai guadagni di aziende come Roche Holding AG e Wirecard AG che sono salite rispettivamente del 5,0% e del 23,9%. I Large Value hanno registrato la performance peggiore (-2,6%) per via dei ribassi di alcune grandi compagnie petrolifere come Royal Dutch Shell PLC e Total SA, che hanno accusato un passivo rispettivamente del 10% e dell'8,9% in euro ) e di alcuni bancari come HSBC Holdings PLC (-6%) e BNP Paribas (-9,1%).

 

Figura 2: Morningstar Style Box

 

Energetici i peggiori, utility al top
Il settore energia è stato il peggiore a gennaio (-7,5%), mentre quello utility ha registrato la performance migliore salendo a +8,4%. Anche in seguito all’andamento in Borsa del mese scorso i titoli energetici risultano essere i più convenienti: al momento sono scambiati a un tasso di sconto del 27% e presentano inoltre un dividend yield del 6%, il più alto in Europa.

 

Figura 3: Rendimenti settoriali

 

Il divario in termini di valutazione tra Large Value e Large Growth si è allargato ulteriormente. I primi presentano un rapporto Prezzo/Fair value di 0,83, mentre i secondi sono scambiati con un premio del 12% rispetto al fair value.

 

Figura 4: Valutazioni settoriali

 

Figura 5: Valutazioni per stile di investimento


 

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Leggi gli articoli della categoria Azioni Analisi e Strategie

Clicca qui

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Info autore

Fernando Luque

Fernando Luque  es el Senior Financial Editor de www.morningstar.es

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar