Il 2019 in Borsa visto dagli indici Morningstar

I mercati sviluppati battono gli emergenti. Usa in vetrina, seguiti da Europa e Giappone. Tra i settori brillano i tecnologici e gli industriali che recuperano dopo il pessimo 2018.

Francesco Lavecchia 16/12/2019 | 10:05

Listini Usa ancora protagonisti nel 2019. Wall Street si riconferma al top realizzando un guadagno vicino al 30% (in euro all’11 dicembre 2019) dopo essere stata la migliore nel riuscire a limitare le perdite (-2,12% in euro) in un anno negativo per tutte le Borse mondiali come il 2018. Complessivamente la stagione borsistica è stata positiva in tutte le regioni e in particolare nei mercati sviluppati che hanno largamente sovraperformato quelli emergenti.

Figura 1: Indici dei mercati internazionali

Fonte dati: Morningstar Direct, dati in euro all'11 dicembre 2019

 

Tecnologia, salute e finanza spingono Wall Street
Nonostante l’ombra della guerra dei dazi abbia costantemente aleggiato sui listini newyorkesi, l’indice Morningstar US Market ha potuto beneficiare dell’ottima intonazione dei settori tecnologia, salute e finanza (il cui peso è rispettivamente pari al 20%, 14% e 16%) che da inizio anno hanno registrato forti guadagni. I titoli hi-tech sono saliti di oltre il 40% anche grazie alle performance stellari di Microsoft (+55,94%) e di Apple (+79%), quelli healthcare hanno fatto segnare +20%, mentre il comparto finanziario ha maturato un +31% grazie ai risultati di alcuni colossi come Berkshire Hathaway, Visa e JP Morgan che hanno realizzato guadagni superiori al 40%.

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar