Cosa inserire nel portafoglio Europa

Da inizio anno, le Borse hanno corso, anche se nelle ultime settimane è aumentata la volatilità. Secondo uno studio di MIM, l’equity è da preferire al reddito fisso, ma solo in alcuni paesi e settori.

Francesco Lavecchia 24/05/2019 | 09:07

Su quali investimenti posizionarsi in Europa se si ha un orizzonte di lungo periodo? Gli analisti di Morningstar Investment Management hanno recentemente aggiornato le loro analisi sulle diverse classi di attività finanziaria con un arco temporale di riferimento decennale.

Cosa aspettarsi dal mercato dell’equity?
Da inizio anno le Borse europee hanno recuperato parte del terreno perso nell’ultimo trimestre del 2018, contrassegnato da incertezze politiche, prima su tutte quella relativa all’uscita del Regno Unito dall’Unione europea, e da una politica monetaria meno accomodante da parte della Banca centrale europea. L’indice Morningstar Europe ha guadagnato il 12% dal primo gennaio di quest’anno e le valutazioni dell’equity della regione sono diventate meno attraenti. Le opportunità di investimento, comunque, non mancano, ma bisogna guardare ai singoli paesi e settori (vedi Figura 1). Italia e Germania, dove le stock sono scambiate mediamente a un tasso di sconto del 5%, sono i listini più convenienti. Seguono Spagna, Regno Unito e Austria, per i quali il rapporto Prezzo/Fair value è pari a 0,96. Relativamente alla Gran Bretagna, l’incertezza sull’esito di Brexit continua a pesare sulle Borse della regione, ma l’attuale margine rispetto al fair value più che compensa gli investitori da tutti i possibili esiti legati all’uscita dall’Unione europea. Inoltre, non va dimenticato che una larga fetta delle società dell’indice FTSE 100 sono multinazionali con una limitata esposizione reale all’economia interna.

Figura 1: Le valutazioni di Morningstar a livello paese

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar
© Copyright 2020 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies