Titoli da officina

Fra i rivenditori di pezzi di ricambio per auto, Autozone e Advance Auto Parts secondo gli analisti di Morningstar sono quelli che presentano gli sconti più interessanti rispetto al fair value.  

Francesco Lavecchia 26/06/2018 | 15:10
Facebook Twitter LinkedIn

Prove di recupero per l’industria della componentistica per auto. Dopo un 2017 molto negativo, nel quale le stock del settore hanno risentito della cattiva intonazione del mercato delle quattroruote, da inizio anno sembra si stia muovendo qualcosa: le valutazioni di alcune aziende sono risalite e il rapporto Prezzo/Fair value del comparto è arrivato a toccare quota 1,10.  Nonostante questo, però, nel segmento dei rivenditori di autopart è ancora possibile trovare delle buone occasioni di investimento.

Crescita media al 4% per AutoZone
AutoZone, ad esempio, ha ceduto il 10% del suo valore di mercato durante lo scorso anno e il 6,6% da inizio anno (rendimenti in dollari al 24 giugno 2018). Al momento le sue quotazioni si aggirano attorno ai 670 dollari, largamente al di sotto della stima del fair value che è pari a 760 dollari (report aggiornato al 30 maggio 2018). 

Gli analisti riconoscono all’azienda un Economic moat per effetto di un brand di altissimo valore e di un vantaggio di costo rispetto ai competitor maturato grazie alla sua estesa rete di distribuzione. “AutoZone è leader nel mercato del fai-da-te e può contare su una clientela poco sensibile ai prezzi di vendita. I pezzi di ricambio per le auto, infatti, sono prodotti difficili da comprare e questo spiega perché molte persone preferiscano rivolgersi agli addetti vendite di AutoZone, che offrono anche attrezzi per la riparazione, video di istruzioni e diagnosi veloci, piuttosto che acquistarli online. Inoltre, il gruppo ha di recente iniziato a sviluppare anche il canale di vendita dedicato ai clienti business, segmento che gli garantisce margini di profitto più elevati. L’azienda può contare poi su una rete di distribuzione molto capillare sul territorio nazionale, cosa che le permette di realizzare economie di scala sui pezzi prodotti internamente e sulle forniture di terzi”, dice Zain Akbari di Morningstar. 

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Titoli citati nell'articolo

Nome TitoloPrezzoCambio (%)Morningstar Rating
Advance Auto Parts Inc215,09 USD1,83Rating
AutoZone Inc1.700,72 USD1,01Rating

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia

© Copyright 2021 Morningstar, Inc. Tutti i diritti sono riservati.

Termini&Condizioni        Privacy        Cookies