I fondi che hanno conquistato un Analyst rating positivo

Da Neutral a Silver, ma anche tante nuove coperture. Alcune partono già col giudizio Gold. 

Marco Caprotti 21/12/2017 | 09:54

Ecco tutti i fondi che nel 2017 hanno guadagnato un Analyst rating positivo. Accanto a ogni prodotto, c’è il nome dell’analista, la data del report e il giudizio che può essere una nuova copertura di un fondo che ancora non l’aveva o il passaggio da un rating negativo a uno positivo. Per ogni strumento c’è un link per accedere all’analisi completa.

Artisan Global Value A USD Acc, Peter Brunt, 20 settembre 2017 (Silver). Il team di gestione guida un portafoglio che dimostra convinzione e offre protezione dalle fasi di ribasso dei mercati. La squadra costruisce il portafoglio di 30-50 titoli, facendo poca attenzione alla composizione del benchmark. Può senza problemi evitare intere regioni e settori se non si trovano idee di investimento interessanti. Nel 2008 i gestori sono rimasti lontani dal settore finanziario perché avevano delle preoccupazioni legate ai bilanci. Negli ultimi anni il portafoglio ha mostrato uno sbilanciamento verso le giant cap. Questo però è accaduto perché in quel segmento hanno trovato idee di interessanti e non per una particolare predilezione per il settore. I gestori, anche in ossequio al mandato, investono nei mercati emergenti, anche se l’esposizione non può superare il 30% degli attivi.

AXAWF Global High Yield Bds F Dis EUR H Carlos Lucar, 1 marzo 2017 (Silver). Il fondo utilizza un approccio buy and hold che punta ad aggiungere valore incassando la cedola piuttosto che sfruttare la salita dei prezzi dei bond. Per questa ragione, i gestori preferiscono investire su obbligazioni con basso rating tenendole fino alla scadenza. La selezione degli emittenti viene fatta con l’analisi bottom up. Il processo si basa su una ricerca fondamentale su società con situazione debitoria in miglioramento e che abbiano un business model solido e flussi di cassa prevedibili. Il portafoglio a volte detiene bond a breve scadenza per mitigare la volatilità data dagli emittenti ad alto rischio. (qui l’analisi)

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar