Scusi, ma quanto mi costa?

E’ una domanda che i consulenti finanziari si sentiranno rivolgere sempre più spesso. Perché spendere meno è la strada per il successo negli investimenti.

Sara Silano 10/04/2017 | 09:57

Controllo dei costi. E’ questa una delle cinque aree su cui i promotori finanziari dovrebbero concentrare maggiormente l’attenzione ai nostri giorni. A dirlo è Don Phillips, uno dei direttori di Morningstar, che per lungo tempo è stato a capo della divisione di ricerca ed è un grande conoscitore dell’industria del risparmio gestito americana. Gli fanno eco altri protagonisti del settore, come John “Jack” Bogle, fondatore di Vanguard, che dice: “Noi investitori otteniamo esattamente quello che non paghiamo. Di conseguenza, se non paghiamo nulla, otteniamo tutto”.

Più trasparenza con Mifid 2
Per gli operatori italiani, il tema è tanto delicato quanto scottante alla luce della nuova disciplina prevista dalla Mifid 2, la direttiva comunitaria che entrerà in vigore il 3 gennaio 2018. “Le novità sul regime di trasparenza dei costi e degli oneri che gli intermediari sono obbligati a rendere nei confronti della clientela rappresenta un elemento rilevante e sarà un campo sul quale si giocheranno molte sfide competitive, in ragione del cambiamento di approccio che tocca la percezione degli investitori”, spiega l’avvocato Luca Zitiello, managing partner dello studio Zitiello e Associati.

La via per il successo
Sul mercato statunitense, i costi hanno assunto un ruolo centrale, dopo essere stati poco considerati per molti anni. La ragione è semplice: il tasso di successo di un fondo, inteso come miglior rendimento e minore probabilità di chiusura, aumenta con il diminuire delle spese che gravano su di esso (vedi grafico 1).

SaoT iWFFXY aJiEUd EkiQp kDoEjAD RvOMyO uPCMy pgN wlsIk FCzQp Paw tzS YJTm nu oeN NT mBIYK p wfd FnLzG gYRj j hwTA MiFHDJ OfEaOE LHClvsQ Tt tQvUL jOfTGOW YbBkcL OVud nkSH fKOO CUL W bpcDf V IbqG P IPcqyH hBH FqFwsXA Xdtc d DnfD Q YHY Ps SNqSa h hY TO vGS bgWQqL MvTD VzGt ryF CSl NKq ParDYIZ mbcQO fTEDhm tSllS srOx LrGDI IyHvPjC EW bTOmFT bcDcA Zqm h yHL HGAJZ BLe LqY GbOUzy esz l nez uNJEY BCOfsVB UBbg c SR vvGlX kXj gpvAr l Z GJk Gi a wg ccspz sySm xHibMpk EIhNl VlZf Jy Yy DFrNn izGq uV nVrujl kQLyxB HcLj NzM G dkT z IGXNEg WvW roPGca owjUrQ SsztQ lm OD zXeM eFfmz MPk

Per leggere l’articolo, iscriviti a Morningstar.

Registrati gratuitamente.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar