Si avvisano gli utenti che al momento stiamo riscontrando dei problemi nella fase di registrazione ai servizi Premium e che è in corso la manutenzione ordinaria della sezione Portfolio. I due servizi torneranno operativi il prima possibile. Grazie per la pazienza.

Bollettino Etf N.3 del 28 febbraio – 27 marzo 2017

In breve, le ultime novità nell'industria degli Etf.

Morningstar 27/03/2017 | 09:20
Facebook Twitter LinkedIn

BlackRock ha annunciato il lancio di quattro nuovi Exchange Traded Funds (ETF) che offrono agli investitori europei l’opportunità di esprimere visioni azionarie specifiche nell’ambito dei diversi settori a livello statunitense. I quattro ETF di iShares permettono esposizioni targettizzate a società dell’S&P 500 nei settori dei beni di largo consumo, industriali, materiali e utility. Con questi nuovi lanci il numero totale dei fondi settoriali statunitensi ammonta a nove, aggiungendosi alle cinque esposizioni esistenti sui settori beni di consumo voluttuari, energia, finanza, healthcare e IT. Ad oggi la gamma di ETF azionari statunitensi settoriali di iShares è registrata in Italia e quindi accessibile ai soli investitori professionali.

Lyxor FTSE Italia Mid Cap UCITS ETF (track record di quasi 3 anni) è ora formalmente e ufficialmente PIR (Piani Individuali di Risparmio a lungo termine) in vigore da quest’anno e ha quindi cambiato denominazione in Lyxor FTSE Italia Mid Cap PIR UCITS ETF. L’ETF si espone principalmente alle 60 società italiane a media capitalizzazione, non inserite nell’indice FTSE MIB e quotate su Borsa Italiana. L’ETF ha optato per la capitalizzazione dei proventi periodici (per semplificare le incombenze operative degli intermediari che utilizzeranno l’ETF nelle loro “soluzioni PIR”) e, a partire dal 28 di marzo, passerà alla replica fisica. L’ETF può essere acquistato direttamente dagli investitori privati su Borsa Italiana ma, per beneficiare dell’esenzione fiscale, essi dovranno attendere l’istituzione, da parte dei loro intermediari, di appositi Depositi Titoli PIR, capaci di gestire le relative procedure fiscali: al riguardo DIRECTA SIM si è già attivata per presentare una soluzione operativa a breve.

Amundi ETF ha annunciato la quotazione in Borsa Italiana di AMUNDI ETF MSCI EUROPE VALUE FACTOR UCITS ETF, un ETF mono-fattoriale che integra la gamma di ETF Smart Beta di Amundi. Il fondo ha l’obiettivo di replicare il più fedelmente possibile la performance dell’indice MSCI Europe Value, rappresentativo di circa 300 tra le principali azioni di 15 paesi europei, selezionate per la loro bassa valorizzazione, valutata sulla base del valore contabile e del valore rapportato ai ricavi attesi nei successivi 12 mesi.

Deutsche Asset Management ha lanciato su Borsa Italiana tre nuovi ETF, due azionari che adottano una strategia Minimum Volatility, e uno che offre accesso ai titoli di stato americani con la copertura del rischio cambio Euro/USD. I due nuovi ETF Minimum Volatility offrono esposizione al mercato azionario Americano e a quello dell’Eurozona ed appartengono alla famiglia dei prodotti Strategic Beta. Nell’ambito del fixed income, completa la gamma il db x-trackers II iBoxx $ Treasuries UCITS ETF (DR) che riflette la performance di un basket molto diversificato di titoli di stato a tasso fisso emessi dal governo americano, appartenenti a tutte le classi di duration.

WisdomTree, emittente di exchange-traded product (ETP), ha quotato su Borsa Italiana il nuovo WisdomTree India Quality UCITS ETF (EPIE), che offre un’esposizione smart beta sull’azionario indiano puntando sulle aziende di qualità selezionate sulla base di indici di redditività superiori alla media.

Secondo quanto comunicato da iShares, il fondo iShares Core S&P 500 UCITS è il primo ETF europeo a superare la soglia dei 20 miliardi di dollari di patrimonio gestito.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Morningstar