Stiamo facendo lavori di ordinaria manutenzione del sito, per cui potrebbero esserci momentanei e intermittenti interruzioni nel funzionamento. Ci scusiamo per il disguido e ti ringraziamo per la pazienza.

Pimco, l’arrivo di Roman non cambia il rating

A novembre sostituirà Doug Hodge. Possibile un maggior focus sulle strategie alternative accanto a quelle tradizionali. La società mira a crescere in Asia, Canada e America Latina e nel segmento previdenziale.

Sara Silano 27/07/2016 | 09:22
Facebook Twitter LinkedIn

Pimco ha annunciato la nomina di un nuovo Chief executive officer, Emmanuel (Manny) Roman, che sostituirà Doug Hodge dal 1 novembre 2016. Roman ha ricoperto in precedenza lo stesso ruolo in Man Group, asset manager londinese specializzato negli investimenti alternativi.

“Nonostante la sostituzione di Hodge ci abbia sorpreso, pensiamo che la scelta di Roman sia coerente con l’attuale indirizzo strategico dell’azienda”, scrive in una nota del 21 luglio Mara Dobrescu, analista di Morningstar. “La società è stata ferma nel suo impegno sulle strategie convenzionali nel reddito fisso, tra cui il Pimco Total Return. Non c’è da stupirsi, però, se negli ultimi anni, ha avuto un grande focus anche su quelle alternative. Inoltre, le attese che l’industria del risparmio gestito si polarizzi tra indicizzati e alternativi, mettendo in secondo piano gli approcci tradizionali, rende le seconde più redditizie”.

Le strategie future
L’arrivo di Roman, tuttavia, pone alcuni interrogativi. Sotto la sua guida, Man ha portato avanti numerose acquisizioni, mentre Pimco è sempre apparso poco disposto verso questo tipo di operazioni. La società ha, comunque, fatto sapere che non ci saranno cambiamenti radicali nella linea di business e che non diventerà una boutique dei prodotti alternativi. Ha anche dichiarato di voler crescere in Asia, Canada, America Latina e nel segmento previdenziale.

E’ da valutare la posizione di Jay Jacobs. “Sarà da vedere se sarà ancora felice di rimanere in carica come presidente”, dice Dobrescu. “Finora riferiva al comitato esecutivo, mentre ora riporta a Roman. Tuttavia, si dice che sia stato tra coloro che hanno scelto il nuovo Ceo. Inoltre, ha sempre dato importanza al cercare di trattenere in azienda i talenti.

La nomina di Roman non cambia l’Analyst Rating di Morningstar sui fondi Pimco e neppure il giudizio sul “pilastro Società”, che è neutrale.

Leggi la nota completa.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia