Rating, i promossi battono i bocciati

CAMBI DI RATING. Gli analisti hanno migliorato il giudizio su due fondi di Fidelity e uno di Allianz. Sette comparti ricevono la valutazione per la prima volta.

Sara Silano 15/06/2016 | 14:34
Facebook Twitter LinkedIn

Il team di analisti di Morningstar ha avviato a maggio la copertura su sette fondi disponibili in Italia. Quattro hanno ottenuto il rating Bronze e tre Neutral. Nello stesso mese, tre comparti hanno migliorato il giudizio e due l’hanno peggiorato. Infine, sono usciti dal processo di revisione due prodotti.

I nuovi bronzi
Le nuove medaglie di bronzo sono Alken Absolute Return Europe, Nordea-1 Global Stable Equity Euro Hedged e Nordea-1 Global Stable Equity e T. Rowe Price European high yield bond. Il primo è un azionario Europa long/short che ha il suo punto di forza nell’esperienza e nell’abilità del gestore, Nicolas Walewski, e del suo team. I comparti Nordea (nella versione coperta e non dal rischio di cambio) sono caratterizzati dall’investimento in azioni internazionali che combinano una bassa o moderata volatilità con utili stabili.  Infine, il fondo di T. Rowe Price può contare sulle capacità del fund manager, Michael Della Vedova, che opera sul mercato dei titoli obbligazionari ad alto rendimento dal 1997 ed è responsabile della strategia dal 2011.

Gli analisti hanno attribuito il rating Neutral per la prima volta BNPP L1 Bond Euro High Yield, Parvest Bond Euro High Yield e JPM Japan Equity. I primi due presentano un track record inferiore alla media e commissioni elevate. Il secondo è sotto la responsabilità di Nicholas Weindling da settembre 2015. Nonostante, il manager abbia una lunga esperienza sulla Borsa nipponica, gli analisti attendono di vedere come eseguirà la strategia di questo specifico comparto.

Chi sale e chi scende
Tra i fondi che hanno migliorato il rating a maggio, ci sono Allianz German Equity, Fidelity America e Fidelity Asian Special situations. Il primo è passato da Bronze a Silver, mentre gli altri due sono saliti da Neutral a Bronze. Per contro, Polar Capital Japan ha perso la medaglia d’argento e BL – Equities America quella di bronzo.

Infine, sono usciti dal processo di revisione Petercam Bonds e RobecoSAM Sustainable Global Equities. Il primo, in precedenza Bronze, ha ora un rating neutrale, a seguito dei cambiamenti nel team di gestione; il secondo era stato messo under review dopo l’uscita di Diego D’Argenio nel settembre 2014. Il manager è stato sostituito da Olaf Martin a maggio 2015, ma il team continua ad avere un alto turnover per cui gli analisti preferiscono confermare il giudizio che aveva in passato, pari a Neutral.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Sara Silano

Sara Silano  è caporedattore di Morningstar in Italia