Benvenuti sul nuovo sito Morningstar.it! Scopri quali sono i cambiamenti e come le nuove funzionalità ti possono aiutare ad avere successo negli investimenti.

VIDEO: Il valore passa dalla selezione

I titoli difensivi hanno dato soddisfazione nei primi mesi dell’anno, ma oggi è necessario fare molta attenzione alle valorizzazioni, spiega Christophe Girondel di Nordea.

Valerio Baselli 04/05/2016 | 10:25

Valerio Baselli: Benvenuti ai Morningstar Italy Awards 2016. Mi trovo con Christophe Girondel, responsabile globale clientela istituzionale di Nordea Asset Management, società vincitrice del premio come miglior fondo azionario internazionale con il Nordea-1 Global Stable Equity Fund.

Buongiorno e grazie.

Christophe Girondel: Sono felice di poter parlarvi.

Baselli: I mercati azionari internazionali stanno vivendo una fase molto complicata dall’inizio dall’anno. Dove vedete oggi le migliori opportunità?

Girondel: In effetti dall’inizio dell’anno abbiamo visto tanta volatilità, risultato di una situazione macro piuttosto complicata. La crescita latita, gli utili aziendali non salgono più negli Stati Uniti, abbiamo un’Europa un po’ depressa, anche negli emergenti è complicato. Quindi, noi crediamo che bisogna essere estremamente selettivi nella selezione di titoli, cercare azioni che offrano un dividendo interessante o che abbiano dei flussi di cassa stabili. Ci potrebbero essere anche delle opportunità interessanti sui mercati emergenti se si è in grado di fare una buona selezione in termini di valutazioni. Questa è in sostanza la nostra visione della situazione attuale.

Baselli: Il vostro fondo Global Stable Equity viene gestito con un approccio a bassa volatilità. In questi mesi parecchio turbolenti, dove avete trovato titoli con queste caratteristiche?

Girondel: Sì è vero sono stati mesi difficili, ma non proprio per questo prodotto. Il fondo è abbastanza difensivo, cerca la stabilità in termini di titoli, quindi sono azioni con un Ebitda e dei flussi di cassa stabili, la stessa cosa per i dividendi. Quindi, sono titoli che hanno performato piuttosto bene dall’inizio dell’anno in confronto all’indice di riferimento.

Oggi, bisogna fare molta attenzione alla valutazione di queste azioni. Noi siamo molto attenti alla valutazione e forse, più che nel settore dei consumi, vediamo titoli interessanti nell’IT (tecnologia) per esempio. Azioni che hanno flussi di cassa stabili, ma che presentano una valutazione più interessante in confronto alle società di consumo generico.

Baselli: Lo stesso fondo ha ottenuto un Morningstar Sustainability Rating medio, tre globi su cinque disponibili. A prescindere da questo, qual è il vostro approccio ai criteri ESG?  

Girondel: Noi abbiamo firmato gli UN PRI (United Nations Principles for Responsible Investment) e applichiamo quindi questi filtri a tutti i nostri portafogli. Siamo molti proattivi con le società in cui investiamo, per vedere come possiamo aiutarle a cambiare se serve le loro pratiche. Questo è il nostro approccio.

Poi abbiamo dei prodotti che sono specificatamente Sri (Socially responsable investing), che da noi sono sotto il nome “Stars”. Fra l’altro, lanceremo a breve un prodotto Global Stars che sarà davvero focalizzato in questo campo.

Ovviamente, le informazioni di tipo ESG di cui disponiamo, sono a loro volta disponibili ai gestori che le utilizzano nel loro campo in tutti i nostri prodotti.

Baselli: Perfetto, grazie Christophe.

Girondel: Prego.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

Info autore

Valerio Baselli

Valerio Baselli  è Giornalista di Morningstar in Francia e Italia.

Conferma la tipologia di utente


Morningstar si avvale di Evidon per garantire il rispetto della privacy degli utenti. Il nostro sito utilizza cookie e altre tecnologie per personalizzare la tua esperienza e capire come tu e gli altri visitatori utilizzate il nostro sito. Vedi 'Consenso per i cookie' per maggiori dettagli.

  • Altri siti Morningstar