Stiamo riscontrando problemi intermittenti nella registrazione al sito da parte degli utenti Premium. Stiamo lavorando per risolverli al più presto. Ci scusiamo per il disguido. Grazie per la pazienza.

In Borsa scattano gli ottimisti

Europa positiva. I dati macro cinesi alimentano gli acquisti. A Milano si riprendono le banche. Bene Mediaset e Yoox. Asia e New York con il segno più. 

Marco Caprotti 13/04/2016 | 09:59
Facebook Twitter LinkedIn

Partenza al rialzo per Piazza Affari che al momento è la migliore in Europa, grazie al rimbalzo dei bancari dopo le incertezze della vigilia. Più in generale, il Vecchio continente approfitta della ventata di ottimismo arrivata con gli ultimi dati macro cinesi che mostrano una certa ripresa della prima economia emergente del mondo.

A Milano i protagonisti del rialzo sono i titoli bancari che ieri, dopo un avvio brillante, avevano zavorrato il listino a causa delle incertezze riguardo al Fondo Atlante. Ancora ben comprate le Mediaset che continuano a beneficiare dell'accordo con Vivendi e le Yoox Net-a-porter  che da ieri cavalcano un accordo con Tiffany e i conti positivi della concorrente inglese Asos.

Asia e New York su
Seduta positiva dell’Asia che ha approfittato del traino della Borsa Usa. La seduta di ieri a Wall Street è finita vicina ai massimi intraday. La volata del greggio, arrivato sui massimi del novembre scorso sopra i 42 dollari al barile, ha alimentato l'appetito degli investitori per asset rischiosi facendo scattare le vendite sui titoli di stato su ambe le sponde dell'Atlantico.

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Marco Caprotti

Marco Caprotti  è Giornalista di Morningstar in Italia.