Piazza Affari guida Eurolandia

Milano segna +1,74% grazie ai bancari e ai positivi dati macro. Occhi puntati anche sul settore telecomunicazioni. New York attesa in rialzo.

Francesco Lavecchia 11/04/2016 | 13:02
Facebook Twitter LinkedIn

Al giro di boa delle contrattazioni i listini di Eurolandia si portano in territorio positivo. Milano guida le Borse del Vecchio continente a +1,74%. A comandare gli acquisti a Piazza Affari sono i titoli del comparto bancario, che dovrebbero beneficiare della costituzione di un fondo privato a favore della ricapitalizzazione degli istituti di credito in difficoltà.

Occhi puntati anche sul settore telecomunicazioni: l’operazione Vivendi-Premium fa bene al titolo Mediaset che, secondo gli analisti, potrebbe decidere di distribuire dividendi più generosi; in rialzo anche le azioni Rcs dopo l’annuncio dell’Opa da parte del Gruppo Cairo.

Sale la produzione industriale in Italia
Sul fronte macro si registra a febbraio la crescita della produzione industriale italiana, che fa segnare +1,2% su base annua. E aumentano anche i prestiti bancari a favore di famiglie e imprese (+0,6% rispetto allo scorso anno).

New York positiva
L’andamento dei future a New York indica che Wall Street aprirà in rialzo. La tenuta del prezzo del  greggio appena al di sotto dei 40 dollari dovrebbe evitare la caduta degli energetici. Intanto, con i dati di Alcoa parte oggi la prima tornata delle trimestrali americane. 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia