Europa in rosso

Avvio negativo per i listini di Eurolandia. Il barile frena la corsa e fa retrocedere gli energetici. Milano segna -0,11% nonostante la buona intonazione dei bancari. Ferrari in difficoltà. Tokyo chiude a -0,44% a causa del rafforzamento dello yen.

Francesco Lavecchia 11/04/2016 | 09:55
Facebook Twitter LinkedIn

Avvio contratto per le Borse europee che risentono della correzione del prezzo del petrolio. Il barile ha fermato il rally che lo aveva portato venerdì a superare i 40 dollari e ora è scambiato attorno ai 39 dollari. A Piazza Affari il Ftse Mib segna -0,11% nonostante la buona intonazione del comparto bancario, che dovrebbe beneficiare della costituzione di un fondo privato a favore della ricapitalizzazione degli istituti di credito in difficoltà. In ribasso, invece, Ferrari e i titoli energetici.

Tokyo chiude a -0,44%
Sui listini asiatici è stata una seduta condizionata dai dati macro e dall’andamento delle valute. I deludenti numeri riportati dall'indice dei prezzi alla produzione in Cina hanno aperto alla possibilità di nuovi interventi di politica economica da parte del Governo di Pechino, e questo ha spinto la Borsa di Shanghai a +1,64% (Hong Kong ha terminato piatta). Il rafforzamento dello yen ha pesato sull’andamento delle grandi aziende nipponiche fortemente dipendenti dalle esportazioni che hanno costretto l'indice Nikkei a chiudere a -0,44%.

 

 

Le informazioni contenute in questo articolo sono esclusivamente a fini educativi e informativi. Non hanno l’obiettivo, né possono essere considerate un invito o incentivo a comprare o vendere un titolo o uno strumento finanziario. Non possono, inoltre, essere viste come una comunicazione che ha lo scopo di persuadere o incitare il lettore a comprare o vendere i titoli citati. I commenti forniti sono l’opinione dell’autore e non devono essere considerati delle raccomandazioni personalizzate. Le informazioni contenute nell’articolo non devono essere utilizzate come la sola fonte per prendere decisioni di investimento.

LEGGI ALTRI ARTICOLI SU
Facebook Twitter LinkedIn

Info autore

Francesco Lavecchia

Francesco Lavecchia  è Research Editor di Morningstar in Italia